Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Geoparchi: le Colline Metallifere ospiteranno il quarto workshop nazionale

Più informazioni su

MASSA MARITTIMA – Nel geoparco delle Colline Metallifere, il 16 e 17  maggio, si riuniranno i vertici dei geoparchi italiani in occasione del quarto workshop nazionale. Un evento a cui presidenza, direzione e uffici lavorano da settimane. A Massa Marittima approderanno, per la prima volta, decine di delegazioni da tutti i geoparchi riconosciuti e certificati dalle reti internazionali: la Ggn (Global Geoparks Network) e la Egn (European Geoparks Network).

L’evento è stato organizzato con il patrocinio della Regione Toscana, della Provincia di Grosseto, dell’Ordine regionale dei geologi, di Federparchi e Sigea (nella foto il Palazzo dell’Abbondanza dove si svolgeranno le iniziative del workshop).

Tema dell’incontro sarà, questa volta, una ricognizione sugli strumenti della comunicazione digitale turistica, finalizzata alla valorizzazione del patrimonio geologico italiano. Saranno presenti i vertici regionali delle politiche ambientali, l’assessore Anna Rita Bramerini, il coordinatore del Forum dei geoparchi Italiani Maurizio Burlando; e ancora Maria Teresa Fagioli (presidente dell’Ordine dei geologi della Toscana) e il presidente nazionale di Federparchi Giampiero Sammuri. Infine rappresentanti del mondo accademico di Pisa, Firenze e Siena.

“Il quarto workshop dei geoparchi– commenta il presidente del geoparco delle Colline Metallifere, Luca Agresti – rappresenta un’ulteriore tappa a favore della promozione e valorizzazione dei geoparchi d’Italia e d’Europa. Il tema specifico, dedicato agli strumenti della comunicazione digitale turistica finalizzata alla valorizzazione del patrimonio, sarà utile anche per  sollecitare l’impegno  a ratificare nuovi programmi a supporto dello sviluppo ecosostenibile del territorio, secondo i dettami Unesco”.

A margine dei lavori il coordinatore nazionale dei geoparchi Maurizio Burlando  anticiperà e dettaglierà la notizia che l’Italia, a settembre del 2013, avrà l’onore di ospitare – nel Cilento – il workshop mondiale dei geoparchi. Nell’occasione arriveranno almeno 400 delegati provenienti da tutto il mondo in rappresentanza degli 88 geoparchi oggi esistenti. Un’occasione unica per l’Italia, dal momento che il nostro Paese è il secondo al mondo per presenza di geoparchi (ben 8) dopo la Cina (che ne ha 26). Ed il geoparco del Cilento, da tempo nella rete Unesco, è tra quelli più grandi in Europa con un patrimonio geologico, naturalistico e turistico di notevole qualità. Nella circostanza i lavori saranno allargati ad esperti del settore turistico e dello sviluppo socio-economico, un po’ quello – in piccolo – sarà fatto a Massa Marittima a metà maggio.

Il programma –  La mattina di mercoledì 16 maggio è previsto l’arrivo degli ospiti. A seguire  trasferimento e visita alla Porta del Parco di Gavorrano. Qui  pausa pranzo  e, dopo il saluto del presidente Agresti, visita al museo minerario in galleria. Alle 14,30 trasferimento nell’area geotermica delle Biancane per una breve escursione tra vapori e putizze. L’arrivo a Massa Marittima, negli hotel, è previsto per le 17. Seguirà una visita artistica nella città del Balestro. La cena  sarà curata dalla condotta Slow Food Monteregio con i prodotti tipici delle aziende del comprensorio delle Colline Metallifere. Alle 22 concerto jazz nella sala delle Fonti dell’Abbondanza.

Giovedì 17 maggio, appuntamento alle 9 al centro congressi delle Fonti dell’Abbondanza; dopo il caffè di benvenuto registrazione dei partecipanti e  saluti delle autorità. Alle 10 è prevista l’apertura dei lavori della prima sessione. Moderatore Alessandra Casini, direttore del Tuscan Mining Geopark. Primo intervento di Mirko Lalli, della Fondazione Sistema Toscana, che parlerà dei Nuovi sistemi di comunicazione digitale turistica. Robert Piattelli della B.T.O affronterà la questione delle Travellers experience, mentre Robi Veltroni, blogger di marketing turistico spiegherà ai presenti i contenuti delle conversazioni turistiche nel web 2.0. Infine Stefania Petrosillo di Federparchi illustrerà la Carta del turismo sostenibile. I partecipanti porteranno poi le loro esperienze di comunicazione digitale nei geoparchi Italiani. A seguire dibattito con interventi liberi.

Dopo la pausa pranzo (un’ora) il via alla seconda sessione di lavori in cui si parlerà più in generale dei geoparchi italiani e delle loro prospettive di crescita. Introduzione  di Maurizio Burlando, coordinatore del Forum nazionale. Seguiranno gli interventi dei rappresentanti dei territori interessati ad aderire all’European Geoparks Networks e al Global Geoparks Network. Il dibattito si chiuderà alle 18.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.