Quantcast

Il periodico “Camicia Rossa” torna a disposizione per la lettura

MASSA MARITTIMA – Un regalo speciale quello donato dall’Associazione Nazionale Veterani e Reduci Garibaldini, alla Biblioteca Comunale di Massa Marittima: in seguito ai rapporti intercorsi tra l’ufficio Politiche Culturali ed il gruppo in occasione delle celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia, il gruppo ha regalato alla “casa dei libri” massetana un abbonamento gratuito alla propria storica rivista “Camicia Rossa”, in cui si trovano studi, recensioni di libri, segnalazioni di mostre e convegni e molto altro ancora, dedicati Risorgimento.

Il periodico è quindi liberamente consultabile in Biblioteca e nel prossimo numero tratterà anche il Risorgimento a Massa Marittima. Camicia Rossa è il notiziario ufficiale dell’Associazione Nazionale Veterani e Reduci Garibaldini, fondata su impulso di Garibaldi nel 1871. La rivista tratta argomenti di attualità, cultura e storia, con attenzione rivolta alle vicende del Risorgimento italiano e alla Resistenza ed è strumento di comunicazione e diffusione dei valori della tradizione garibaldina, libertaria e democratica. Tra le pagine del periodico si ritrova l’intera storia italiana dal primo al secondo Risorgimento, dagli albori dell’Unità, alla Resistenza italiana ed europea.

In particolare, Camicia Rossa divulga i fatti più significativi delle lotte contro l’oppressione nazifascista combattute dai militari italiani all’estero durante la seconda guerra mondiale e più attentamente l’epopea della Divisione italiana partigiana “Garibaldi”, che in Jugoslavia dopo l’8 settembre ‘43 ravvivò col sacrificio di oltre diecimila soldati, la missione mazziniana e garibaldina per la libertà dei popoli. La rivista comprende inoltre una rassegna di recensioni ed una di memorialistica. Una sezione consistente del periodico è poi riservata al notiziario associativo con le cronache dalle varie sezioni nelle quali si articola l’organizzazione dell’Associazione.

I primi numeri di Camicia Rossa risalgono a fine Ottocento con episodiche pubblicazioni a Roma, che acquistarono maggiore stabilità dopo l’uscita del programma, in numero unico, il 27 giugno 1892, a cura dell’avvocato repubblicano Giulio Tozzoni, che ne fu anche il primo direttore.

Camicia Rossa, giornale del popolo divenne il periodico delle associazioni dei reduci delle patrie battaglie a partire dal 1904.  Durante il fascismo si trasformò in rassegna mensile diretta da Ezio Garibaldi. Nel 1960 rinacque come periodico dell’Associazione Nazionale Veterani e Reduci Garibaldini e riprese le pubblicazioni, dopo brevi interruzioni, nel 1976. La serie attuale – diretta, in ordine di tempo, da Stefano Gestro, Franco Vezzosi e Sergio Goretti –  dal 1981 non ha conosciuto interruzioni.

Commenti