Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Edilizia sostenibile: Scarlino dice sì alle buone pratiche

SCARLINO – Il comune di Scarlino dice sì all’ediliza sostenibile e a tutte quelle buone pratiche che possano favorire il risparmio energetico. In questo senso la giunta comunale ha approvato un di indirizzo con le «indicazioni per interventi indirizzati al risparmio energetico oltre che l’utilizzo di fonti rinnovabili».

«L’atto di indirizzo sarà allegato al Piano strutturale – dice il Vicesindaco Marcello Stella (nella foto), con delega all’urbanistica – e potrà essere recepito dagli altri strumenti urbanistici, come il Regolamento edilizio, per dare risposte concrete in termini di miglior utilizzo delle risorse esistenti».

Altri punti qualificanti riguardano l’isolamento termico, il recupero del ciclo delle acque, il minor consumo delle energie, l’utilizzo di bioarchitetture, l’utilizzo di materiali idonei, l’orientamento e la schermatura degli edifici, i progetti di qualità che ben si integrano con il territorio e le tutele del paesaggio.

«Il tema del risparmio energetico e della compatibilità ambientale – aggiunge Stella – è di grande attualità ed il comune di Scarlino da tempo ha indirizzato i suoi sforzi affinché lo sviluppo plurisettoriale e le diverse attività presenti nelle territorio potessero convivere. Le certificazione ambientali Emas ed Iso e i riconoscimenti delle 4 vele di sono graditi e ci stimolano ad un miglioramento continuo».

«Anche i cittadini e le associazioni attraverso la partecipazione al forum di agenda 21 e alle assemblee pubbliche per la redazione del Piano Strutturale, hanno più volte evidenziato la necessità di indicare una serie di azioni per uno sviluppo sostenibile, anche attraverso un sistema urbanistico integrato a basso impatto ambientale, che sia rispondente alle reali esigenze del territorio per una buona qualità della vita dei cittadini.

Questo atto – conclude il Vicesindaco – è frutto anche della proficua collaborazione con Legambiente e della proposta a livello nazionale fatta alle amministrazioni con un decalogo di regole e suggerimenti presi dalle positive esperienze realizzate da molti altri comuni Italiani».

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.