Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“La valorizzazione della rete locale e transnazionale per lo sviluppo della Maremma”

GROSSETO – A metà del suo intenso percorso, “Maremma in Rete”, il progetto della Provincia di Grosseto in collaborazione con la Camera di Commercio e l’apporto tecnico dell’agenzia formativa Cedit, diventa un modello da approfondire, per individuare gli sbocchi concreti che la cooperazione transnazionale fra la Maremma e l’Andalusia potrà determinare nell’immediato futuro.

Per approfondire i passi già compiuti ed individuare quelli immediatamente successivi, mercoledì 28 marzo, dalle 14.30 alle 18.30, nella Sala Pegaso di Palazzo Aldobrandeschi si terrà un seminario incentrato sulla valorizzazione della rete locale e transnazionale per lo sviluppo della Maremma.

L’iniziativa è stata concepita come un momento di scambio delle esperienze già maturate da parte di istituzioni, imprenditori, giovani che da novembre hanno visitato l’Andalusia, una realtà ricca di affinità con la Maremma, allo scopo di mutuarne buone pratiche a livello di politiche di marketing e di promozione del territorio nei suoi tre assi fondamentali: turismo, agroalimentare, equitazione.

Il seminario sarà aperto dai saluti dell’assessore provinciale alla Formazione professionale, Turismo e Sviluppo economico, Gianfranco Chelini, a cui faranno seguito la presentazione del progetto e il lancio del sito internet, che consentirà – anche attraverso il ricorso ai social network come facebook e twitter – di creare una vera e propria rete via web tra imprenditori, lavoratori, giovani maremmani e andalusi, che consolidi nel tempo le relazioni già maturate in questi mesi e favorisca lo scambio in tempo reale di dati, informazioni, conoscenze.

Sarà poi Paola Parmeggiani, responsabile del servizio Formazione professionale della Provincia, a soffermarsi sulle principali azioni avviate col progetto “Maremma in rete”, mentre Raquel Jara Romero, coordinatrice del progetto attraverso il Cedit, approfondirà il tema dei flussi di mobilità transnazionale.

Imprenditori e alcuni giovani, che attualmente si trovano in Andalusia per lo stage di tre mesi, racconteranno direttamente in sala e via internet il valore aggiunto di questa esperienza di mobilità Maremma-Spagna.

Quindi una tavola rotonda tra Giovanni Lamioni, presidente della Camera di commercio; Enzo Rossi, assessore provinciale allo Sviluppo rurale e Gianfranco Chelini, assessore provinciale alla Formazione professionale in cui ci si soffermerà sulle prospettive e le ricadute concrete del progetto sul territorio locale. Il seminario si concluderà con un approfondimento del sistema di mobilità in Toscana, a cura di Elisa Donatini, dell’Unità per la mobilità e la transnazionalità della Regione Toscana.

“Provincia e Camera di commercio – dichiarano l’assessore Chelini e il presidente dell’ente camerale Gianni Lamioni – hanno investito in Maremma in Rete nella convinzione che possa rappresentare una delle chiavi di volta per acquisire modalità nuove e più mature di valorizzazione del brand Maremma puntando proprio su quelle leve come turismo, agroalimentare e equitazione, che rappresentano già una risorsa e che potranno diventare un sistema di promozione nuovo del territorio. In questo senso Maremma in Rete è un’esperienza di apprendimento individuale e di comunità fondamentale, che passa attraverso la costruzione  di relazioni inedite fra due territori che sono entrati in comunicazione attraverso scambi diretti tra imprenditori, giovani, lavoratori istituzioni. Sono le premesse di quella collaborazione pubblico-privato che è strategica anche per uscire dalla crisi”.


Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.