Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Roccastrada sorgerà una stazione ecologica

Più informazioni su

ROCCASTRADA – Una stazione ecologica a Roccastrada. Sono iniziati nei giorni scorsi i lavori per la sua realizzazione. L’intervento prevede un investimento di 350 mila euro di cui oltre 137 mila finanziati dalla Regione Toscana tramite l’ATO Rifiuti Toscana Sud. Sarà realizzato a Bargio al margine del centro abitato del capoluogo, in una posizione facilmente raggiungibile dai mezzi che effettuano il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, ma anche dai semplici cittadini che potranno conferire i rifiuti in maniera differenziata negli appositi orari di apertura della stazione ecologica che sarà opportunamente presidiata da personale di servizio. I lavori avranno un durata di sei mesi e l’opera dovrebbe essere terminata nel prossimo autunno.

«Il progetto – fanno sapere dall’amministrazione comunale – per la realizzazione di questa stazione ecologica nasce dall’esigenza di dotare il capoluogo e le frazioni limitrofe di un servizio ormai indispensabile per la buona riuscita e per l’incrementazione del sistema di raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani. L’area individuata, di proprietà comunale, è collocata lungo la strada provinciale 21 “del Terzo” in località Bargio, poco distante dal centro abitato di Roccastrada, ed ha una superficie di circa 2350 mq e risulta ben accessibile dalla strada provinciale stessa. E’ facilmente raggiungibile da qualsiasi automezzo, risulta poco distante dal capoluogo e dai centri abitati della zona Nord del Comune di Roccastrada. Si ipotizza che il bacino di utenza della stazione ecologica possa essere l’intero territorio comunale».

«Il Comune di Roccastrada ha tra gli obbiettivi futuri quello di realizzare raccolte differenziate spinte quali porta a porta. In tale ottica diventa importante poter usufruire di un centro di stoccaggio prossimo alle zone di raccolta in modo da evitare il conferimento diretto agli impianti di recupero o smaltimento con i mezzi di raccolta di piccola taglia in modo da ottimizzare i trasporti e creare economia nel servizio. La localizzazione scelta garantisce una buona accessibilità per i mezzi, una distanza adeguata dal principale centro abitato del Comune per non creare disturbi alla popolazione, ma non troppo scomoda per il conferimento diretto dei rifiuti da parte degli utenti, e sarà attrezzata con locale per il custode, servizi igienici, tettoia per i rifiuti pericolosi, servizi enel, telecom, illuminazione e acqua potabile, è inoltre previsto un sistema di raccolta e trattamento delle acque piovane».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.