Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Progetto A.Ma.T.A: azioni per una Maremma turisticamente accessibile

Più informazioni su

GROSSETO – Il Coap, l’azienda speciale della Camera di commercio di Grosseto, in partenariato con Toscana Formazione e con l’università degli studi di Siena, ha realizzato il progetto A.Ma.T.A – Azioni per una Maremma turisticamente accessibile.

L’iniziativa, che ha visto una durata complessiva di 12 mesi, ha previsto un percorso di qualifica di terzo livello, finalizzato al rilascio del titolo di “Tecnico della progettazione, della definizione e della promozione di piani di sviluppo turistico e promozione del territorio”. L’iniziativa si è rivolta a dieci soggetti inoccupati e disoccupati, con una esperienza pregressa e una concreta motivazione ad operare nel settore turistico e in particolare nel turismo sociale. Il progetto è stato organizzato per rispondere in maniera pratica ai grandi cambiamenti che il settore del turismo, settore portante dell’economia locale, ha vissuto negli ultimi anni.

Tra tutti, l’incremento del livello di concorrenzialità tra i sistemi territoriali e un mutamento sostanziale nella fruizione e nell’approccio al “consumo turistico”. Mirato, quindi, a sviluppare competenze, professionalità e un approccio scientifico negli operatori turistici. Il percorso, articolato complessivamente in 703 ore di attività formativa (360 ore di formazione d’aula, 50 ore di project work, 290 ore di stage e tre ore di accompagnamento all’imprenditorialità), è stato strutturato per formare professionisti, che, grazie a spiccate abilità relazionali, organizzative e soprattutto linguistiche, nonché ad una spiccata sensibilità ambientale e sociale, siano in grado di organizzare e creare pacchetti turistici completi, sapersi muovere con competenza all’interno della realtà locale, in stretta relazione con la clientela e con le organizzazione locali, e con particolare riguardo alle utenze più svantaggiate e particolari, contribuendo così a migliorare l’accessibilità della “Maremma per tutti”. “Diffondere una cultura dell’accoglienza per migliorare la qualità della proposta turistica del territorio e costruire insieme un turismo sostenibile di qualità e accessibile a tutti – sostiene il presidente della Camera di commercio Giovanni Lamioni – sono gli obiettivi che l’ente camerale, il Coap e la Provincia hanno perseguito attraverso il progetto A.Ma.T.A. Concepire il territorio senza barriere è sinonimo di civiltà, progresso e allo stesso tempo ci rende orgogliosi di avere una “Maremma per tutti”.

“Il percorso formativo – spiega Cinzia Tacconi, assessore provinciale al Lavoro e alle politiche sociali – ci ha consentito di creare un team locale di specialisti nel settore del turismo sociale e ambientale, aprendo la strada ad un segmento di mercato in costante crescita, in particolare tra i turisti stranieri, adatto a sviluppare flussi turistici destagionalizzati. La sfida futura è quella di creare attorno a questo team locale di esperti una rete europea di eccellenza nel settore del turismo sostenibile”.


Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.