Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Maiano Lavacchio per ricordare i martiri della strage

MAGLIANO IN TOSCANA – Oggi, in occasione dell’anniversario della strage di Maiano Lavacchio, la Provincia e i comuni di Grosseto e di Magliano, in collaborazione con l’Anpi, hanno organizzato a casa Andrei la cerimonia di commemorazione. Presenti Sergio Martini, presidente del Consiglio provinciale, il Sindaco di Magliano, Gianpiero Tofanelli, la Viceprefetto Paola Ulivi e Nello Bracalari presidente dell’Anpi di Grosseto.

“Quegli 11 ragazzi erano figli della nostra terra, è doveroso ricordarli, ma c’è anche una ragione più nobile e significativa per farlo – ha dichiarato Sergio Martini, presidente del Consiglio provinciale -. Quei giovani con il loro sacrificio hanno rappresentato la volontà della stragrande maggioranza degli italiani. Con la loro azione hanno dato un messaggio condiviso da tutti coloro che desideravano la pace, dopo tanti anni di dittatura, che volevano l’uguaglianza, il rispetto delle diversità; tutti  valori fondamentali per la rinascita di un Paese. E’ anche dal loro sacrificio che è nata la Costituzione Italiana, un sistema di regole, di diritti e di doveri che sono la base della convivenza democratica di tutta la comunità”.

(mella foto in allegato, un momento della cerimonia. Da sinistra: Gianpiero Tofanelli, Sindaco di Magliano in Toscana, Paola Ulivi, Vice prefetto di Grosseto, Sergio Martini, presidente del Consiglio provinciale, Nello Bracalari presidente dell’Anpi di Grosseto)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.