Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Coppie omossessuali e famiglia, Tenuzzo: da Cassazione segnale positivo

Più informazioni su

GROSSETO – “Nel nostro Paese, a volte, – commenta Tiziana Tenuzzo, assessore alle pari opportunità – affermare la normalità appare come una rivoluzione. Dire, come ha fatto la Corte di Cassazione, che non è il genere a determinare il valore di una relazione di coppia è soltanto la constatazione di una realtà presente e umana. L’evoluzione sociale apre, dunque, le porte anche del diritto.

La recente sentenza della Corte di Cassazione – che ha affermato e motivato il diritto delle coppie omosessuali a essere una famiglia – è una di queste. Senza trattare direttamente il tema del matrimonio fra omosessuali, la Corte, di fatto, stigmatizza l’esistenza di una lacuna all’interno del nostro sistema legislativo: a differenza di quel che accade in moltissimi ordinamenti civili, in Italia permane la mancanza di regole che consentano agli omosessuali di avere un nucleo familiare regolamentato dalla legge. Niente di romantico o trasgressivo. Si tratta di indicazioni pratiche molto concrete, in realtà: la fissazione di un assegno di mantenimento, l’assegnazione della casa, i diritti successori, la reversibilità della pensione.

Il pronunciamento della Corte in questo senso accorcia le distanze tra la società civile e quella normata in attesa che anche la politica si liberi e trovi una soluzione stabile e strutturata ai bisogni di relazione omosessuale.

La scelta della Corte è un passo importante, da valorizzare, di fatto è un atto concreto di crescita culturale contro l’omofobia.

Come assessore alle Pari Opportunità ritengo che sia essenziale educare il più possibile alla diversità e rimuovere quegli ostacoli, anche ideologici, che impediscono l’accettazione dell’alterità, delle altre normalità.

Vogliamo rafforzare l’azione quotidiana di chi opera contro le discriminazioni e, in concreto, con Agedo Toscana realizzeremo un protocollo d’intesa affinché il Centro Antiviolenza di Grosseto possa divenire un rifugio sicuro per i casi di omofobia. Inoltre, per il prossimo 12 maggio, abbiamo già in programma un calendario di eventi in occasione della giornata mondiale contro l’omofobia.”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.