Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Teatro con la Compagnia del Sottoscala

Più informazioni su

GAVORRANO – Riprenderanno a breve, “non appena il clima sarà più mite”, gli spettacoli già messi in scena nella rassegna di teatro amatoriale che si è svolta al teatro comunale di Boccheggiano durante il periodo natalizio, e che è stata organizzata dall’associazione Mosaicoarte. Quattro le compagnie che si sono alternate sul palcoscenico: la Compagnia Rabèl di Radicondoli, che ha messo in scena “Il giovane da moglie” per la regia di Graziano Cheri, la Compagnia del Sottoscala, con “Una morte in confusione”, testo rielaborato anche da woody Allen, il terzo spettacolo è stato il saggio di fine anno del corso, organizzato a Monterotondo Marittimo, “Migrant Women”, che ha coinvolto straniere e italiane, donne di diverse età e culture che si sono misurate con monologhi famosi del teatro classico e contemporaneo, lavorando sull’opera “Gli uomini che disastro”. A chiudere la rassegna la compagnia di casa, la Combriccola, che ha ripreso da poco la propria attività interpretando “L’anatra all’arancia”. I prossimi appuntamenti per le quattro compagnie di teatro amatoriale saranno a Monterotondo Marittimo e a Bagno di Gavorrano, dove saranno replicati gli spettacoli già messi in scena a Natale.

La “Compagnia del Sottoscala” intanto sta già lavorando ad un nuovo progetto teatrale. “Noi attori – affermano dalla compagnia – ci troviamo una volta a settimana, per circa due ore, per scegliere lo spettacolo, elaborare i testi, imparare il copione, provare. Per mettere in scena uno spettacolo – continuano – impieghiamo circa un anno.” Mentre lavora all’allestimento di un nuovo testo (forse una favola) la compagnia Gavorranese porterà dunque ancora in scena lo spettacolo, ormai collaudato, “Una morte in confusione”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.