Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Pd chiede chiarezza: «pasticcio amministrativo», responsabilità esclusiva di Borghi

Più informazioni su

GAVORRANO – Chiarezza sulle sorti e sul futuro del comune. Decaduto il sindaco per effetto della ineleggibilità dichiarata nella sentenza del tribunale di Grosseto, il Partito Democratico di Gavorrano chiede spiegazioni e chiarimenti su quello che accadrà alla vita amministrativa del comune nei prossimi mesi e fino alle elezioni del 2013.

Per il Pd le comunicazioni avvenute durante la conferenza stampa di Massimo Borghi e della maggioranza non sarebbero sufficienti a «definire una situazione complessa» come quella che sta vivendo Gavorrano anche per la «politica poco trasparente perpetrata dall’ex Sindaco nella vicenda che lo ha coinvolto».

Il “caso Gavorrano” e tutta la vicenda sulla ineleggibilità per il Pd sono un «pasticcio amministrativo» nel quale «si è imbattuto Borghi per sua esclusiva responsabilità»; un pasticcio «dovuto a lacune e sufficienza» che non può essere coperto dietro «irresponsabili e strumentali accuse verso gli organi istituzionali dello Stato».

«Borghi – dicono dal Pd – ha anteposto la propria sopravvivenza amministrativa agli interessi della comunità, condannando di fatto Gavorrano ad una instabilità che ancora deve vedere la propria conclusione. Oltretutto è incontestabile la contraddittorietà della sue dichiarazioni dall’inizio della vicenda ad oggi. Ricordiamo quando, in campagna elettorale, prima negava il vizio legato alla sua candidatura minacciando querele per coloro che dessero informazioni diverse sulla questione; poi ammetteva l’errore parlando di certezza di sanatoria, che gli avrebbe consentito di superare il problema e di governare legittimamente».

Ma a preoccupare di più il Pd in questo momento è il futuro amministrativo di Gavorrano. «C’è una forte preoccupazione per le sorti del Comune e come forza di opposizione vigileremo ed informeremo la cittadinanza, in risposta ad un’esigenza di trasparenza e di conoscenza della condizione amministrativa, con l’adeguato tono politico-istituzionale senza scendere in inutili e sterili polemiche».

Per quanto riguarda invece il futuro politico i democratici lanciano un messaggio ai partiti del centrosinistra: «crediamo che questa ennesima brutta pagina della politica gavorranese, debba di fatto dare il via all’apertura di una nuova stagione dove si lavori per riaprire un dibattito serio tra tutte le forze di centrosinistra, esulando da inutili personalismi».

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da orfeo

    Non ci sono commenti.

    La mi mamma, mi diceva sempre:

    O anche.