Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il bilancio della CRI al carnevale di Follonica

FOLLONICA – 30 volontari per ogni domenica di sfilate, due ambulanze, una squadra a piedi attrezzata con defibrillatore, oltre al personale in sede che ha garantito i servizi di emergenza e le assistenze sportive. E’ questo il bilancio della Croce Rossa Follonichese impegnata nei quattro giorni di sfilate per il Carnevale.

Archiviata l’edizione 2012 del Carnevale Follonichese, la Croce Rossa Italiana racconta il suo impegno in questa manifestazione che la vede a fianco degli organizzatori della tradizionale kermesse ormai da oltre un decennio.

Fu, infatti, un’idea dell’allora Presidente del Carnevale Donato e del Presidente della C.R.I. Sauro Guerrazzi, a metà degli anni ’90, di stabilire un ingresso ad offerta. Da allora la C.R.I. ha sempre fornito il suo supporto finalizzato alla migliore riuscita dell’evento e consentendo di raccogliere un sostanzioso contributo. Anche quest’anno il Presidente Domenico Lobianco ha richiesto nuovamente la presenza della Croce Rossa come “partner” privilegiato.

“Siamo orgogliosi di aver partecipato alle sfilate del Carnevale – dice il Commissario Vincenzo Errico – ed esprimiamo tutta la nostra riconoscenza ai dirigenti di questa storica e tradizionale manifestazione. Anche se per noi è un impegno molto gravoso perché ci richiede di mettere in campo decine di volontari, non possiamo sottacere l’importanza del risultato. Purtroppo si sono registrati alcuni episodi spiacevoli, perché non tutti hanno ancora “digerito” di dover pagare un biglietto d’ingresso ma diciamo che tutto sommato non ci sono stati grossi inconvenienti.

Oltre a gestire alcune casse e transennare il percorso – prosegue Errico – abbiamo seguito anche quello che più ci appartiene e cioè l’aspetto sanitario. Nel complesso gli interventi effettuati nelle tre domeniche sono stati 6, di cui tre nell’ultima domenica, ed hanno riguardato medicazioni varie per cadute, un trauma cranico, un attacco di panico ed una crisi presincopale.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.