Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Roccastrada, è stata un’emergenza neve da 99 mila euro

Più informazioni su

ROCCASTRADA – Si terra’ Sabato 10 marzo presso il Centro Civico di Roccastrada (16,30) un incontro dell’Amministrazione Comunale di Roccastrada con i protagonisti degli interventi straordinari  delle nevicate dello scorso Febbraio .Al termine un piccolo rinfresco per tutti.

Il Sindaco Giancarlo Innocenti, l’assessore Martelli e tutta la Giunta intendono ringraziare direttamente dipendenti, imprese private, associazioni ed altri Enti che hanno contribuito a fronteggiare una vera e propria emergenza.

Difatti e’ stata un’emergenza da 98.691,35 euro,  di cui 38.571,00 euro per lavori in cottimo fiduciario sulle strade comunali e centri storici; 1.564,80 euro quale quota del 20% a carico del Comune per lavori sulle strade Consorziate; 13.800,00 euro per forniture in somma urgenza; 11.326,35 euro per IVA e 33.430,00 euro per spese di soccorso per lavori in economia diretta sostenute dal Comune attraverso l’utilizzo di proprio personale e mezzi.

“Serve precisare –intervengono gli Amministratori-che la cifra indicata non può dirsi definitiva perché è in  corso il rilevamento dei danni lasciati da altre situazioni.

Occorre affermare  come “Il piano neve” approntato dal Comune e dalla Provincia di Grosseto abbia funzionato. Nel periodo di massima allerta il Centro Operativo Comunale è stato attivo  dalle 7 della mattina fino alle 20 della sera con reperibilità notturna  e in collegamento con la Protezione  Civile della provincia. Ufficio Tecnico, Operai Comunali, Corpo Vigili Urbani, Imprese esterne, Associazioni di volontariato e semplici cittadini hanno operato per limitare il disagio e liberare dalla neve tutte le strade pubbliche di competenza comunale, nei centri storici, sui parcheggi, sulle aree verdi. Quando è stato necessario e’ stato assicurato il soccorso a persone in difficoltà, la consegna di medicinali e acqua potabile.

Certamente più volte in corso d’opera si è reso necessario adattare il “Piano generale”   in relazione al perdurare di situazioni fortemente critiche ed insistenti. Si è saputo dare una risposta di efficienza e di presenza sul territorio dove tutte le richieste di intervento, relative a situazioni di disagio delle fasce deboli, sono state prese in carico cercando di dare tempestiva soluzione.

Sulla base di quanto accaduto e delle azioni messe in campo siamo convinti che qualcosa possa essere migliorata e prevista, ed in tal senso stiamo lavorando.

Un grazie con nota di merito ai dipendenti comunali per il comportamento assunto nell’emergenza; agli operatori della Protezione Civile della Provincia di Grosseto,  dell’Acquedotto del Fiora, dell’Enel e Enel gas,  che durante l’emergenza hanno lavorato ininterrottamente ed il cui buon operato è stato riconosciuto dalla cittadinanza.

Riconoscenza  ad Associazioni come le Pro Loco di Tornella-Piloni  e di Roccatederighi,  la Fraternità di Misericordia di Roccatederighi, la C.R.I. di Ribolla e Roccastrada che, tramite gli  iscritti, hanno prestato la loro opera nelle varie Frazioni del Comune.

Piace rimarcare quegli episodi di abnegazione e disponibilità nei confronti del prossimo e delle persone più in difficoltà che in questo caso si sono verificati. “Grazie” per quanto ognuno ha sentito di dover fare ed ha fatto. In alcune zone di questa comunità è stato dato un bell’esempio di solidarietà e di impegno civile”.

Per approfondire:

 

 

Questi i numeri nel Dettaglio:

6  le Frazioni maggiormente interessate;15 i giorni di intervento; 4 gli Enti coinvolti: Comune, Provincia, Comunità Montana, Usi Civici di Sticciano; 5 le Associazioni di volontariato che sono intervenute: Pro Loco di Roccatederighi e  Torniella-Piloni, Fraternita di Misericordia di Roccatederighi, C.R.I. di Ribolla e  Roccastrada;

 

50 e più i volontari intervenuti manualmente per spalamento neve, spargimento sale e consegna acqua potabile; 400 q.li di sale marino essiccato impiegato;

 

il Comune di Roccastrada

6 tecnici  con utilizzo panda 4×4 per 633 ore di lavoro;

8 operatori per spargimento sale per 787,50 ore di lavoro;

5 mezzi con operatore (1 escavatore, 2 autocarri, 1 trattore, 1 fuoristrada) per 345 ore di

lavoro

7 Vigili Urbani con utilizzo di 3 autovetture per 240 ore di lavoro.

2005 le ore di lavoro complessive.

 

la Comunità Montana Colline Metallifere

1 spargisale-spalaneve con operatore; 5 operatori; 380,5 le ore di lavoro prestate complessive ;

 

gli Usi Civici di Sticciano

1 spalaneve; 4 operatori;  65 le ore di lavoro prestate da operatori degli Usi Civici;

 

23 le Ditte Esterne  coinvolte; di cui 15 per lavori e 8 per forniture

17 i mezzi delle ditte con operatori  impiegati per lavori nelle strade comunali     (1 spargisale,  1 spalaneve,   6 escavatori,  3 bobcat,  4 trattori,  3 mezzi cingolati) per  434,5 ore di lavoro prestate;

9 i mezzi con operatore  impiegati per lavori nelle strade consorziate (1 spalaneve, 5 escavatori, 2 trattori, 1mezzi cingolati) per 163 ore di lavoro prestate;

10 gli operatori delle ditte esterne impiegati in lavori manuali a terra per 171 ore di lavoro;

768,5 le ore di lavoro complessive

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.