Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Trasporto Pubblico, la Provincia riorganizza il sistema dei collegamenti

GROSSETO – Governare il Trasporto Pubblico su gomma è sempre più complesso. Nel 2012 un ulteriore riduzione dei finanziamenti complessivi della Regione Toscana impone anche nella nostra provincia tagli e accorpamenti.

“Nel momento in cui il trasporto pubblico locale subisce dei tagli di questa portata -commenta Leonardo Marras, presidente della Provincia di Grosseto – diventa particolarmente evidente quanto la nostra società sia carente dal punto di vista del coordinamento degli orari. Scuole, uffici, aziende pubbliche e private hanno tempi di apertura e di chiusura molto diversi tra loro. Il trasporto pubblico locale risente di questa organizzazione per comparti stagni, si è sempre dovuto adeguare cercando di conciliare esigenze spesso molto diverse tra loro, e difficilmente armonizzabili. Il coordinamento dei tempi di funzionamento delle città sarebbe, invece, un importante cambio di tendenza che va ben oltre l’attuale situazione di crisi economica e di razionalizzazione del servizio. Consentirebbe, infatti, di non pesare sulla socialità del servizio, di risparmiare risorse e al tempo stesso ridurre drasticamente i disagi per i cittadini che utilizzano il mezzo pubblico”.

“Le nostre scelte, nell’intervenire sul sistema di trasporto pubblico della nostra provincia –continua Marras – sono state dettate da due criteri fondamentali: proteggere le categorie a sociali interessate, eliminare sovrapposizioni nei sistemi di trasporto. La Provincia ha voluto tutelare in questo modo innanzitutto i lavoratori pendolari e gli studenti, i sistemi di accesso ad ospedali e servizi alla collettività ed i collegamenti dedicati alle fasce deboli. I risparmi, come nel caso del collegamento Roma Fiumicino già servito dai treni, hanno interessato quelle tratte già coperte con altri mezzi e quelle linee che ormai avevano un numero esiguo di viaggiatori.”

A partire dal prossimo 5 marzo gli interventi di riorganizzazione e razionalizzazione interesseranno nuove tratte per un riduzione totale annuale di 440.000 chilometri di percorrenza.

Il piano, predisposto e condiviso con i Comuni e con Rama Mobilità, vuole garantire il mantenimento anche di un’infrastruttura di collegamento tra i paesi che tenga conto dei bisogni “sociali” delle nostre comunità. Questi sono gli interventi:

Grosseto/Roma: Non ci sarà più la linea di autobus tra Grosseto e Roma Fiumicino; gli utenti potranno usufruire dei servizi ferroviari regionali Grosseto – Roma Ostiense – Fiumicino..

Servizi in area Casone (comuni di Roccastrada e Gavorrano): Stante il limitato numero di utenti (8-10 su tre turni provenienti da Roccastrada e 3-6 su tre turni provenienti da Grosseto – La Magia) vengono accorpate le corse dirette al Casone provenienti da Roccastrada e dalla Magia, con quelle che, partendo dalle stesse località, raggiungono Piombino; in loc. Scarlino Scalo, è prevista la coincidenza con un altro mezzo che collegherà con il Casone. I percorsi effettuati dalla linea La Magia – Piombino saranno adeguati e modificati per coprire le località servite da quest’ultimo percorso. Questa variazione provocherà un moderato disagio per gli utenti della linea diretta al Casone poiché dovranno anticipare la partenza di circa 15 – 20 minuti che corrisponderà ad un conseguente anticipo in arrivo rispetto all’inizio del turno. A fine turno il lavoratore attenderà 15 – 20 minuti l’autobus di fronte lo stabilimento. Non ci sarà nessuna modifica per le corse in partenza da Gavorrano alle 6.25 in direzione  Grosseto e viceversa alle ore 12.20 in quanto utilizzate dagli studenti e quindi con numero di viaggiatori elevato.

Servizi in area Gavorrano: Nella zona di Gavorrano è prevista la rimodulazione di alcuni servizi in concomitanza con la riorganizzazione sopra descritta su Casone. Vengono ridotti i collegamenti fra Gavorrano e Gavorrano FS per carenza di utenza, analogamente i collegamenti fra Gavorrano e Follonica subiscono una revisione. Il collegamento da Follonica delle ore 7.55 per Gavorrano viene eliminato in quanto l’utenza è, saltuariamente, di 1 – 3 persone. La corsa da Grosseto Fs delle ore 18.30 del sabato per Gavorrano viene soppressa per scarsa frequentazione.

Servizi in area  Roccastrada: In accordo con il comune di Roccastrada sono stati soppressi i servizi che collegano Roccastrada con la Stazione di Roccastrada, ma rimangono inalterate le corse che transitano per la Stazione sui percorsi lungo la SP 48 Tollero. Vengono soppresse le corse: Roccastrada – Roccatederighi delle ore 7.27, Ribolla – Roccastrada delle ore 8.15 e Roccastrada – Paganico  delle ore 9.35 per scarsa frequentazione,  Tatti – Ribolla delle 07:55.

Servizi in area  Massa Marittima: La razionalizzazione prevede un intervento sulla linea Massa – Siena così strutturata: collegamento da Massa a Siena delle ore 7.05 (invariato); Collegamento alle ore 5.20 da Massa per Montieri e utilizzo del servizio Montieri – Siena (arrivo alle 7.20); collegamento da Siena a Massa delle ore 14.05 (invariato); collegamento con partenza da Siena alle ore 18.30 per Follonica, dove a Ribolla (ore 19.45) trova la coincidenza con la corsa Grosseto – Massa; partenza da Siena ore 17,40 per Montieri e coincidenza con la corsa Montieri – Massa delle ore 18.55. Dal 1/9/2012 vengono soppresse le corse urbane utilizzate per i servizi della scuola dell’obbligo.

Servizi in area  Orbetello – Monte Argentario: Vengono eliminate le corse delle ore 16.20 da P. Santo Stefano per Grosseto e viceversa alle ore 18.20 in quanto esiste sovrapposizione con servizi ferroviari Grosseto – Orbetello e viceversa. Inoltre sono ridotte le corse sull’urbano di P.S. Stefano nella fascia oraria di minore interesse Le corse che uniscono Orbetello a Talamone passano da otto a sei.

Servizi in area  Castiglione della Pescaia: In accordo con il Comune nel periodo invernale viene interrotto il servizio urbano. Sono soppressi  i collegamenti alle ore 7.00 da Vetulonia a Castiglione, delle ore 7.15 da Buriano a Castiglione e delle ore 13.05/13.10 Castiglione – Vetulonia.

Servizi in area  Civitella Paganico: In accordo con il Comune sono state eliminate le corse Pari – Pari svincolo e Paganico – Pari delle ore 17.55. La corsa Grosseto Paganico delle ore 17.10 è soppressa perché coperto con il servizio Grosseto – Siena delle ore 17.30 e Grosseto – Arcidosso delle 17.40.

Servizi in area  Sorano: Il servizio Albinia – Sorano delle 19.22 e viceversa delle ore 20.35 è soppresso per scarsa frequentazione.

Servizi in area  Grosseto: Nel periodo invernale non ci sarà il collegamento Marina – Grosseto delle ore 6.38 e delle 19.35 e viceversa delle ore 6.20 e ore 18.37  per scarsa frequentazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.