Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Liceo classico sarà integrato con altri istituti toscani

Più informazioni su

MASSA MARITTIMA – Nuova tappa verso la realizzazione del progetto per il rilancio del liceo classico di Massa Marittima grazie ad una rete regionale basata su tecnologia e innovazione. Si è riunito nei giorni scorsi in  videoconferenza il tavolo operativo che vede lavorare insieme  i vertici delle amministrazioni comunali, delle istituzioni scolastiche dei tre territori coinvolti e cioè Massa Marittima,  Aulla, Barga e dell’UNCEM Toscana. La delegazione di Massa Marittima guidata dal Vice Sindaco Luana Tommi e dal Dirigente scolastico dell’Istituto Superiore B. Lotti Nicola Ottaviano ha partecipato dalla postazione di videoconferenza presso la sede della Comunità Montana Colline Metallifere.

Novità importanti sono state illustrate dal presidente di UNCEM Toscana Oreste Giurlani che, nei giorni scorsi, si è incontrato con il Vice Presidente della Regione Toscana Stella Targetti e con il direttore dell’ufficio scolastico regionale Angela Palamone che hanno dimostrato grande interesse per l’iniziativa ed hanno preannunciato il sostegno delle loro autorevoli istituzioni. “Targetti e Palamone  – ha spiegato Giurlani – hanno capito lo spirito della nostra iniziativa: creare un rete che assicuri il mantenimento di licei di eccellenza anche nei territori montani con deroghe sul numero minimo di iscritti alla prima classe previsto dalla riforma Gelmini”.

“I licei montani – ha aggiunto il Vice Sindaco di Massa Marittima Luana Tommi – per il loro valore culturale e sociale rappresentano servizi primari che  le nostre comunità non possono permettersi di perdere”. “Stiamo andando nella giusta direzione – è il commento del Dirigente scolastico dell’Istituto B. Lotti Ottaviano – ho trovato nell’atteggiamento delle istituzioni coinvolte elementi molto positivi. Noi faremo certamente la nostra parte con impegno”.  Con il sostegno di Regione e Ufficio scolastico regionale si può procedere rapidamente adesso in due direzioni. Tra breve sarà pronta la bozza di Protocollo d’intesa che fisserà formalmente le regole di questo collegamento trasversale tra i licei classici di questi tre territori.

Il documento sarà sottoposto all’approvazione degli Enti territoriali  e delle istituzioni scolastiche coinvolte.  Parallelamente, dal punto di vista tecnico, si sta lavorando per la messa in collegamento delle strumentazioni interattive già presenti nei tre istituti e nei tre territori. Con il progetto questa dotazione tecnologica sarà ulteriormente aumentata. L’idea che sta alla base di questa iniziativa è, infatti, basata sul binomio tra cultura classica e nuove tecnologie: insegnanti e ragazzi potranno usufruire di lezioni interattive, conversazioni e approfondimenti di gruppo in videoconferenza, lavagne multimediali e videoconferenze serviranno a mettere in collegamento scuole diverse anche per l’apprendimento della lingua inglese e nell’ottica di un futuro partenariato con scuole europee. Ma ci sarà ancora di più.

Saranno attivati progetti innovativi che riguardano la televisione digitale, il giornalismo e la storia dell’arte. Sono in corso colloqui per allargare e qualificare ulteriormente il legame tra istituti nell’ottica di creare un grande liceo classico virtuale che superi le distanze e unisca i ragazzi di territori diversi in un’unica nuova esperienza formativa. Per allargare ulteriormente l’offerta formativa integrata si fa strada concretamente la prospettiva di coinvolgere in questa rete anche un importante Liceo Classico di Firenze per nuove interessanti opportunità di scambio di esperienze didattiche e culturali

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.