Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Croce Rossa: prosegue il tesseramento

Più informazioni su

FOLLONICA – Prosegue con buoni risultati il tesseramento della Croce Rossa Italiana a Follonica. Gli incaricati della C.R.I., muniti di divisa e documento di riconoscimento, hanno già iniziato la consegna delle tessere sia in città che nelle campagne circostanti, come è ormai una consuetudine consolidata da tempo. L’importo è invariato dal 2002 ed ammonta a 16 euro e può essere versato anche presso gli uffici della C.R.I. in Via della Pace oppure tramite il conto corrente postale numero 10051589. Al momento risultano rinnovate circa duemila tessere, ben oltre il 50% del totale visto che nel 2011 sono stati 3.234 i Soci censiti.

“Per la Croce Rossa il tesseramento rappresenta una importante fonte di entrata – dice il Commissario Vincenzo Errico – perché va ad unirsi alle donazioni ed al lavoro dei nostri Volontari. Tutto questo ci consente di acquistare nuovi automezzi ed attrezzature necessarie a migliorare il servizio. Il numero dei nostri associati è costante nel tempo e questo equivale ad un apprezzamento che ci viene rivolto. Purtroppo – vorrei precisare – non si riesce a fare tutto. Frequentemente ci dobbiamo rivolgere alle sedi C.R.I. della zona, perché le richieste sono numerose, ma credo che a un cittadino interessi ricevere un servizio indifferentemente se l’ambulanza venga da Follonica o da un altro paese”.

“Ogni giorno al nostro sportello si presentano decine di utenti per prenotare un’ambulanza e molto spesso serve subito o l’indomani e questo crea grosse difficoltà. I nostri Dipendenti e Volontari danno il massimo per evadere le richieste, ma talvolta fare di più è veramente impossibile. Vorrei concludere invitando i nostri concittadini a rinnovare la tessera della Croce Rossa ma anche a partecipare ai nostri corsi di formazione e reclutamento, perché abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti. Rammento che chi viene da noi non andrà solo a fare emergenze, ma potrà garantire una serie importante di altre attività quali, ad esempio, accompagnare un paziente a fare una visita o la dialisi oppure a garantire la presenza di un’ambulanza durante le competizioni sportive”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.