Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Di Massa lancia l’allarme: buche nelle strade e marciapiedi dissestati

GAVORRANO – A Gavorrano la situazione di strade e marciapiedi non è più tollerabile. A lanciare l’allarme è Jurij Di Massa, capogruppo del Centrodestra Gavorranese. «La condizione delle strade e dei marciapiedi del Comune – scrive Di Massa – ha raggiunto livelli di allarmante criticità» tanto che, ironizza il capogruppo, Gavorrano «in una competizione provinciale sulla profondità delle buche stradali e sul dissesto dei marciapiedi si collocherebbe sicuramente ai vertici della classifica»

«Mentre i nostri amministratori – aggiunge Di Massa – programmano ardimentosi e costosi trasferimenti della sede del Comune da Gavorrano ai Bagnetti, raddoppiano l’aliquota dell’addizionale Irpef e programmano nuove e più straordinarie imprese edificatorie per il nostro Comune, in perfetta linea con i loro predecessori del PD, il cittadino soffre la penuria dei servizi essenziali: ambulatori Asl inadeguati, carenze idiriche, strade dissestate, marciapiedi, ove esistenti, insidiosi; patrimonio immobiliare scolastico fatiscente. Tutto ciò è frutto delle scelte disastrose del passato e del presente, contro le quali in campagna elettorale avevamo messo in guardia gli elettori».

Per Di Massa dovrebbe essere «elementare che l’amministrazione comunale guardi alle priorità» e invece, come denuncia il centrodestra, a Gavorrano la «politica è distante anni luce dalla realtà e dalle esigenze quotidiane dei cittadini». Sull’argomento Di Massa ha presentato una interpellanza urgente al sindaco per conoscere la situazione dei programmi di manutenzione e quali siano le azioni portate avanti dalla amministrazione comunale.

Per consultare il testo integrale della interpellanza si può cliccare su questo LINK.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.