Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Parcheggio Misericordia, Cgil: «sospensione dell’ordinanza che prevede le multe a partire dal 1° marzo. Prima vanno realizzati i nuovi parcheggi»

Più informazioni su

GROSSETO – Questa mattina una delegazione della Funzione pubblica della Cgil ha incontrato la direzione della Asl 9 per discutere dei problemi relativi alla riorganizzazione del parcheggio del Misericordia.

«All’azienda sanitaria – spiega Patrizia Giuliani, segretaria della Sanità – abbiamo chiesto la sospensione dell’ordinanza che, a partire dal prossimo 1° marzo, prevede la possibilità di elevare multe per divieto di sosta all’interno dell’attuale area di parcheggio del Misericordia. A oggi, infatti, il progetto per la realizzazione dei 200 nuovi posti auto che la Asl ha individuato dietro all’isola ecologica, è in attesa del via libera da parte del Comune, dopodiché dovranno passare i tempi tecnici per la sua realizzazione.

A nostro modo di vedere, fino a quando la nuova area di parcheggio non sarà allestita, non si possono elevare multe che danneggerebbero ingiustamente sia i lavoratori dell’ospedale che i visitatori. Se finora i Vigili urbani si sono limitati a lasciare i cosiddetti “avvisi di cortesia” sui cruscotti delle auto parcheggiate fuori dagli stalli, è anche vero che in pochi giorni sono state individuate 140 macchine in potenziale condizione di essere multate, solo perché fino ad oggi non ci si è preoccupati del fatto che i parcheggi del Misericordia sono del tutto insufficienti rispetto all’utenza quotidiana. Per questo vorremmo scongiurare un evitabile salasso di multe sin dal prossimo 1° marzo, fino al momento in cui non saranno stati realizzati e messi a regime i nuovi parcheggi.

Infine – conclude Giuliani – alla Direzione aziendale abbiamo ricordato che per la Cgil l’accesso ai parcheggi dell’ospedale deve rimanere gratuito anche in futuro, dato che al Misericordia ci si reca o per lavorare o per motivazioni di natura sanitaria».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.