Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Teatro dei Pupazzoli

Più informazioni su

Giuncarico – Ci sono re e principesse, pesciolini d’oro e streghe, maialini e principi ranocchio. È il “Teatro dei pupazzoli” compagnia itinerante, come avveniva nel medioevo, così da garantire a tutti l’accesso alla settimana arte. Il teatrino, che nasce a Giuncarico, propone storie adeguate all’età dei piccoli spettatori, in cui emerge l’importanza di valori quali l’amicizia, l’amore, il rispetto delle regole, la pietas, il perdono.

Anche per questo valore educativo, oltre a quello ludico, il teatro è molto apprezzato nelle scuole e nei reparti di pediatria degli ospedali per i quali è nato il progetto “Pupi da favola” dove i pupazzi di pezza interagiscono con attori in carne ed ossa. Anche i bambini escono dal ruolo di muti spettatori per interagire con i personaggi: il cavaliere solitario, il pesce dorato o Oreste il pompiere, con cui si relazionano grazie a canzoni e filastrocche.

La proposta teatrale, curata da Teresa Moller e Angela Aiolo, con il supporto della psicoterapeuta infantile Ute Furtsenau-Moller, nasce dalla voglia di trasmettere ai bambini modelli culturali adeguati in modo allegro e coinvolgente, grazie ai personaggi, che hanno la forma di animali ma caratteri e comportamenti tipici degli umani.

Lo spettacolo che dura 45 minuti (tempo studiato e compatibile con la soglia di attenzione dei bambini in età prescolare), è pensato, dal punto di vista acustico e visivo, per un pubblico massimo di 50 spettatori, così da garantire anche l’interattività dei piccoli fruitori.

Per informazioni Tereza Moller 338.4384476 terezamoller@gmail.com ; Angela Aiolo 339.2325727 angela.aiolo@libero.it

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.