Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Unesco, a Gavorrano nasce il “Club Grosseto Maremma”

Più informazioni su

Gavorrano – Sarà inaugurato domani a Gavorrano al centro congressi del Parco Nazionale delle Colline Metallifere il nuovo “Centro Unesco Grosseto Maremma”, l’antenna sul territorio dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura (Unesco), riconosciuto dalla Federazione Italiana Club e Centri Unesco e primo ad essere creato in provincia di Grosseto.

Per salutare questa nuova realtà sul territorio è stato organizzata una tavola rotonda dal titolo  “Il Club Unesco Grosseto Maremma: le politiche culturali per lo sviluppo locale sostenibile”. L’incontro è fissato per le 16 e vedrà la partecipazione Sergio Vasarri, presidente del Centro, Giovanni Puglisi, presidente della Commissione nazionale italiana per l’Unesco, Maria Luisa Stringa, presidente della Federazione Italiana centri e club Unesco e presidente del Centro Unesco di Firenze, Luca Verzichelli, preside della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Siena, Leonardo Marras, presidente della Provincia di Grosseto, Emilio Bonifazi, sindaco di Grosseto, Anna Rita Bramerini, assessore regionale all’Ambiente ed Energia, Luca Agresti, presidente del Parco Nazionale Tecnologico e Archeologico delle Colline Metallifere Grossetane e Massimo Borghi, sindaco di Gavorrano.

Al termine della tavola rotonda è in programma un cocktail con la partecipazione di poeti in ottava rima a cura del Circolo Culturale Sergio Lampis “Improvisar Cantando” di Ribolla.

Il Centro abbraccia ideali di pace e di dialogo interculturale e si propone di realizzarli a livello locale attraverso attività di informazione, educazione, promozione culturale, raccolta e diffusione di materiali, scambi di esperienze, eventi collegati alle iniziative di sensibilizzazione e approfondimento degli ambiti di interesse dell’UNESCO. Il Centro Unesco Grosseto-Maremma si rivolge a tutti i cittadini della provincia e in particolare ai giovani, per i quali vuole essere una porta di accesso agli strumenti di crescita e formazione che offre l’UNESCO e che, per le nuove generazioni, costituisce ingrediente imprescindibile per essere in grado di rivolgere istanze e proposte ai decisori politici. Soprattutto quelle relative alla salvaguardia del patrimonio e alla scoperta delle sue eccellenze su tutto il territorio.

Per ulteriori informazioni si può consultare il sito internet del nuovo centro www.unescomaremma.it.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.