Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

«Cittadinanza onoraria per Vincenza Filippi»

Più informazioni su

Gavorrano – Cittadinanza onoraria per la dottoressa Vincenza Filippi (nella foto), commissario straordinario del comune di Gavorrano da settembre 2010 a maggio 2011. La richiesta è stata avanzata dal gruppo consiliare di centrodestra attraverso una mozione che il capogruppo Jurij Di Massa ha presentato e che sarà discussa nelle prossime sedute del consiglio comunale.

L’idea fu lanciata da Mario Maiani nel giorno della inaugurazione della residenza per anziani dedicata alla memoria del padre del benefattore caldanese come riconoscimento per l’impegno dell’allora commissario nella vicenda di Casa Maiani e per la rapida soluzione dei problemi che ne impedivano la definitiva apertura. Un’idea che in quel momento piacque a molti e che è stata resa concreta dal gruppo del centrodestra con la presentazione della mozione ispirata proprio dalle stesse motivazioni che Maiani aveva ben individuato durante quella giornata di festa per la comunità di Caldana e per l’intero comune di Gavorrano. La mozione «muove principalmente – spiega Di Massa – dal doveroso riconoscimento per l’apertura della casa di riposo per anziani, inaugurata nel marzo 2011 grazie proprio all’impegno profuso dall’allora Commissario Straordinario al Comune di Gavorrano. Come è noto, fu la straordinaria generosità del professor Mario Maiani di Caldana a consentire l’avvio dell’opera sociale. Infatti, nel 2004 il professore donò al Comune di Gavorrano il terreno ove edificare, la ragguardevole cifra di 1 milione e 75mila euro e si accollò altri 60 mila euro per il pagamento della progettazione. Il termine lavori era stato previsto per l’estate 2007 ma il tutto slittò in avanti nel tempo senza che qualcuno ne spiegasse con chiarezza le ragioni. La dottoressa Filippi, che a Grosseto ricopriva il ruolo di Vice Prefetto Vicario, arrivò a Gavorrano nel settembre 2010 e dopo cinque mesi la Casa di Riposo aprì i battenti. Alla gente sembrò quasi un miracolo, visto l’immobilismo del Comune negli anni precedenti».

«Ma nella sua breve presenza a Gavorrano, poco più di nove mesi,  -aggiunge Di Massa – la dottoressa Filippi ha saputo affrontare con valida attenzione amministrativa e capace intuizione gestionale tutti i problemi trovati a Gavorrano. Da non dimenticare il Convegno di Studi sul Risorgimento tenutosi a Gavorrano il 26 febbraio 2011 sotto la sua guida e la Cerimonia di intitolazione della sala consiliare del Comune al garibaldino gavorranese Giuseppe Bandi. In entrambe le manifestazioni la dottoressa Filippi volle fortemente la presenza degli studenti, a dimostrazione del suo particolare affetto ed interesse verso l’educazione dei nostri giovani cittadini che nella scuola vengono forgiati ad affrontare il futuro con preparazione e consapevolezza, esattamente ciò che aiuta a risolvere i problemi della collettività».

Per consulrare il testo integrale della mozione si può cliccare sul questo LINK.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.