La giunta Borghi è pronta per lavorare

GAVORRANO – Pronta a mettersi a lavoro la nuova Giunta di Massimo Borghi, presentata ufficialmente alla stampa ieri nel primo pomeriggio in Comune.

Il primo cittadino si tiene le deleghe all’Urbanistica, alla Polizia Municipale, al Personale, alla Cultura e Turismo. Assessorato quest’ultimo che sarà gestito anche attraverso minideleghe che Borghi ha annunciato distribuirà ad altri consiglieri comunali nelle prossime settimane.

Ecco il resto della squadra, nomi che confermano le indiscrezioni diffuse dalla stampa locale in questi giorni. Il nuovo vicesindaco è l’avvocato Elisabetta Iacomelli, 44 anni, che si è vista affidare anche le deleghe alla Pubblica istruzione, alla Sanità, alle Politiche sociali e alle Politiche giovanili.
“Sono contento di dare a una donna l’incarico di vicesindaco – ha sottolineato Borghi –. Lei è una donna di grandi capacità e saprà dare un grosso contributo, vista anche la sua recente esperienza a capo del Laboratorio Gavorranoidea”.
Gianfranco Mazzi è ufficialmente assessore esterno al Bilancio e Patrimonio, e alle Società partecipate. Uomo di fiducia del sindaco sin dal suo precedente mandato amministrativo “Mazzi – ha precisato Borghi – è un tecnico di elevate capacità. E vista la situazione non rosea delle casse comunali, abbiamo bisogno di un lavoro di grande sapienza” (La nuova Giunta: da sinistra Nicolae Menale, Massimo Borghi, Elisabetta Iacomelli, Alessio Murzi, Gianfranco Mazzi).

Presentati infine gli ultimi due assessori della Giunta “Borghi bis”. Alessio Murzi, 25 anni, geometra, ha ricevuto le deleghe ai Lavori Pubblici, alle Attività Produttive e alla Caccia. Mentre Nicola Menale, 29 anni, segretario comunale di Sel, sarà alla guida degli assessorati Ambiente, Innovazione Tecnologica e Sport. “All’esperienza di Iacomelli e Mazzi – ha aggiunto il sindaco – si unisce il rinnovamento rappresentato da Menale e Murzi, due giovani su cui con coraggio puntiamo al futuro”. La conferenza stampa – alla quale erano presenti Edoardo Bertocci, responsabile provinciale dei Verdi, e Mariano Salvadori, esponente del Psi gavorranese – si è conclusa con l’ufficializzazione della nomina di Mauro Giusti a capogruppo della maggioranza consiliare, che Borghi ha definito “uomo di grande esperienza, che saprà essere un sicuro punto di riferimento in Consiglio e nel processo di ricostruzione della nuova classe dirigente”. Mentre Alessio Signori, imprenditore caldanese di 31 anni, è stato nominato responsabile dell’alleanza “Centrosinistra Gavorranese”.

“La nostra è una squadra coesa e compatta – ha continuato Borghi – e con grande serenità lavoreremo al servizio dei cittadini, con l’obiettivo di ricucire i rapporti sociali della comunità, uscita lacerata da questa campagna elettorale, e lavorare a un centrosinistra unito che diventi punto di riferimento del gavorranese. Siamo consapevoli che non sarà facile, viste le condizioni in cui è il Comune. Dobbiamo chiudere il bilancio di previsione, – ha concluso il primo cittadino annunciando l’intenzione di mettersi subito al lavoro su alcune varianti al regolamento urbanistico – e poi riavviare la macchina amministrativa dopo uno stallo durato nove mesi”.

Commenti