Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Geoparco, si lavora per il museo del paesaggio minerario

Più informazioni su

Al via anche il restyling del sito web; per il presidente Luca Agresti bilancio positivo dei primi cinque mesi di attività dopo l’ingresso nella rete riconosciuta dall’Unesco

Gavorrano – Proprio in questi giorni il Tuscan Mining Geopark ha compiuto il primo resoconto delle attività svolte dal momento dell’ingresso nella rete Unesco. Il presidente Luca Agresti e il direttore Alessandra Casini hanno inviato in Irlanda un report in cui si elencano e si spiegano, in modo dettagliato, le azioni e i progetti di sviluppo avviati negli ultimi 5 mesi, a cavallo tra il 2010 e il 2011, per la valorizzazione del geoparco, del suo patrimonio, del personale.

«La mancanza del Comitato direttivo ha in effetti rallentato alcune azioni – attacca Agresti – ma l’operatività è stata garantita dalla buona volontà dei sindaci, dall’assistenza della Provincia di Grosseto, dalla fiducia dimostrata dalle istituzioni locali nei confronti miei e del direttore Alessandra Casini. Sul fronte delle attività connesse a Egn e Ggn, dopo il consenso e gli elogi riscossi alla 9° Conferenza Europea dei Geoparchi, c’è stata – a gennaio – la partecipazione al forum nazionale dei geoparchi italiani, a Roma, oltre alla redazione di un approfondito articolo sul n°8 della rivista Egn Magazine e ad una scheda per il sito www.europeangeoparks.org».

Parco Nazionale delle Colline Metallifere: tra i progetti già avviati la costruzione del museo del paesaggio minerario e il restyling del sito web del Geoparco

«Sul territorio, invece – prosegue Agresti (foto a sinistra) – abbiamo dato seguito al programma di passeggiate e visite guidate nei musei e nei sentieri del Parco. Sono stati poi realizzati programmi educativi per le scuole su geologia, educazione ambientale, archeologia e paesaggi minerari. Ad ottobre abbiamo partecipato a Piacenza ad un convegno sul patrimonio geologico e la ricerca scientifica, organizzato da Sigea, la società italiana di geologia ambientale, presentando ancora una volta il nostro masterplan. Il 20 gennaio è stata la giornata di presentazione del geoparco alle comunità locali con il convegno Primi passi nella rete. Nella circostanza abbiamo presentato il programma e il piano d’azione delle attività per la promozione del patrimonio geologico in relazione allo sviluppo economico sostenibile del territorio. Sempre a gennaio è stato presentato il nuovo logo del geoparco e hanno avuto inizio i lavori del progetto regionale sulla carta geologica. A febbraio abbiamo partecipato al convegno Arte Mineraria – Dalla Geotermia a Los 33. E ancora vorrei ricordare la visita di una delegazione del parco coreano di Gangwon-do, per imparare dall’esperienza del nostro geoparco. Inoltre abbiamo presentato la candidatura delle Colline Metallifere per il bando di selezione di una destinazione di eccellenza per il turismo e la riconversione dei siti. Nel mese di marzo, infine, dopo i 4 giorni di scuola con gli amici del Parco delle Madonie, sono partiti i lavori per la costruzione del museo del paesaggio minerario ubicato nella porta del parco di Gavorrano ed è stato avviato un restyling del sito web».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.