Quantcast
Attualità

Studenti in festa per celebrare i 150 anni

Unità d'Italia

Tante le iniziative in programma domani 16 marzp nelle dodici scuole dell’Istituto Comprensivo di Gavorrano e Scarlino per festeggiare l’Unità d’Italia

Gavorrano – Agenda piena di impegni per il giorno 16 marzo. In tutte le dodici scuole dell’Istituto Comprensivo di Gavorrano Scarlino, in occasione del 150° anniversario dell’Unità di Italia, sono state programmate tante iniziative che porteranno i giovani studenti a riflettere sulla storia, sull’attualità e sul futuro del nostro paese, che è molto cambiato in questo secolo e mezzo, ma che si prevede dovrà subire domani profonde e rapide trasformazioni.
Conoscere la storia, difendere la propria identità, comprendere le radici della nostra democrazia è importante per costruire un futuro migliore: questo è il messaggio che la scuola trasmette ai giovani alunni che saranno protagonisti e artefici del domani.

Così è stato messo in campo un articolato programma di attività che coinvolge gli alunni di ogni classe, dalle scuole dell’Infanzia, alle Primarie e alle Secondarie di Primo Grado dei comuni di Scarlino e Gavorrano.
Le aule saranno abbellite per l’occasione con festoni e coccarde, i più piccoli realizzeranno particolari bandiere anche animate, con varie tecniche artistiche, il tutto accompagnato da allegri e significativi canti risorgimentali.

Gli studenti delle scuole primarie si cimenteranno in sfilate ed esporranno studi, letture, elaborati sul tema dell’Unità di Italia. I più grandi condivideranno con gli adulti delle Amministrazioni Comunali, delle Associazioni, più in generale di tutto il territorio, proprie riflessioni sul valore del Risorgimento come tappa di indiscutibile valore per il percorso storico che ha portato alla nostra democrazia. Saranno convocati infatti, sia a Scarlino che a Gavorrano, i Consigli Comunali dei Ragazzi e delle Ragazze, fiori all’occhiello e testimonianza dell’impegno civico delle nostre scuole, durante i quali verranno presentati lavori, concorsi ed esibizioni canore.

«L’impegno, la partecipazione, l’entusiasmo degli alunni e degli insegnanti, anche in collaborazione con i genitori, le istituzioni, le associazioni, le personalità presenti sul territorio, sono un segno tangibile della vitalità delle nostre dodici scuole – ha spiegato Assunta Astorino, dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo – nella diffusione della cultura della legalità e della cittadinanza e nella difesa di quei valori di democrazia e libertà che si sono affermati durante il Risorgimento».

Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI