Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il giorno di Jurij Di Massa: liberiamo Gavorrano

Più informazioni su

Presentato il candidato a sindaco dello schieramento alternativo al centrosinistra: «per noi sarà una battaglia epocale, c’è la possibilità di vincere»

di Daniele Reali

Gavorrano – Adesso i candidati in corsa per la carica di sindaco di Gavorrano sono quattro. Jurij Di Massa, 44 anni, avvocato, ha presentato alla stampa la sua candidatura. Al Golf Hotel Il Pelagone insieme ad amici e simpatizzanti Di Massa ha ufficializzato l’inizio della sua campagna elettorale e ha parlato del suo progetto politico. «Noi siamo la novità – ha detto Di Massa – e rappresentiamo il vero progetto alternativo per questo comune. Siamo alternativi al centrosinistra e non faremo mai accordi, né prima delle elezioni né dopo, con nessuna della altre tre liste in corsa a Gavorrano».

«Abito a Gavorrano da due anni – ha detto Di Massa – . E’ quei che ho scelto di vivere e ho scoperto che questo comune ha una grande storia, un passato importante. Sono orgoglioso di essere di Gavorrano e per il futuro voglio che questo territorio torni ad essere protagonista come lo è stato fino agli anni ’60, quando Gavorrano era la città egemone nelle Colline Metallifere».

Jurij Di Massa, candidato a sindaco di Gavorrano

C’è entusiasmo intorno alla candidatura di Di Massa, un entusiasmo che si percepisce dalle parole del candidato e dei suoi collaboratori. «Non c’è mai stata come questa volta la possibilità di vincere – ha aggiunto Di Massa –. Mai come questa volta la vittoria è possibile, praticabile e credibile. Dopo 60 anni pensiamo che siano giusto cambiare, faremo riposare le menti dei pensatori planetari che hanno govenrato fino ad oggi. Questo volta la battaglia sarà epocale e per questo faccio appello a tuttigli uomini liberi e di buona volontà per liberare questa terra».

Per quanto riguarda il programma ci sono già alcune idee. Tra i punti che faranno parte della proposta politica di Di Massa una particolare attenzione sarà riservata alle politiche giovanili e alla formazione. Ancora da definire invece il nome della lista, gli eventuali alleati e i dodici candidati consiglieri. «Ancora non abbiamo deciso tutte le candidature – ha spiegato Di Massa –. Siamo aperti anche ai contributi del terrtiorio e vogliamo dare la possibilità a chi vuole impegnarsi di aderire al nostro progetto». Presenti all’incontro anche gli ex consigleiri della lista “Una nuova sotria”, Fabrizio Fabiano, Piero Simonetti e Paola Vincenti, e Muriel Berretti che ha presentato il candidato alla stampa.

Sopra: Muriel Berretti e Jurij Di Massa alla presentazione della candidatura

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Daniele Reali
    Scritto da giuncarico

    Come più volte messo in evidenza nei nostri interventi vogliamo ricordare ai nostri utenti di utilizzare un vocabolario appropriato e di abbassare i toni a volte un po’ troppo accesi nei commenti agli articoli.
    Noi abbiamo come obiettivo quello di favorire il confronto e il dibattito, di dare a tutti la possibilità di esprimersi, ma purtroppo qualche volta qualcuno oltrepassa i limiti.
    Per questo è possibile che troviate qualche modifica in automatico nei vostri commenti o che i commenti siano inseriti sempre in automatico nella coda di attesa e non pubblicati. Delle regole dobbiamo pur darcele per continuare a svolgere la nostra funzione di piazza virtuale.
    Grazie.

    Lo staff del Giunco.net

  2. Scritto da Alessandro Gualtieri

    Credo che per la prima volta il Sindaco di Gavorrano ,chiunque vinca , sarà votato da una minoranza dei cittadini e il candidato del centrodestra pùo per la prima volta avere la concreta possibilità di vincere per colpa o merito di una sgiagurata situazione che si è creata nel centrosinistra.
    A qualcuno vincere facile non è piaciuto e quindi ora si gioca con le “macchinette ” .

    1. Scritto da il FANTA

      concordo pienamente

  3. Scritto da CASTELLI VITALIANO

    CARO RANIERO………..XXXXXXX MI AUTOCENSURO ! TI MANCA SOLO IL CEROTTO SULLA GUANCIA !

  4. Scritto da elvio

    Caro Jurij,
    Non ti conosco, abbiamo idee diverse, ma ti auguro buon lavoro e un civile scontro politico, che è il sale della democrazia e ne abbiamo tutti bisogno.

  5. Scritto da Raniero

    La Grande storia di Gavorrano, finisce dove inizia la storia di pochi funzionari di partito, ignoti fuori dai confini comunali ma tristemente noti a Gavorrano.
    La domanda è: cosa farebbero tanti nullafacenti se non avessero la mangiatoia bassa di questo Comune???
    Io voglio mandarli al lavoro,quello vero che noi facciamo tutti i giorni, per questo voto il cambiamento, i disastri fatti dalla sinistra bastano e avanzano.

    1. Scritto da elvio

      Caro Raniero,
      Non mi piace leggere le accuse generiche, perchè creano confusione e non colpiscono i veri destinatari delle stesse. Due curiosità: chi sono i nullafacenti che mangiano alle nostre spalle?
      Quali sono i disastri fatti dalla sinistra?
      Un pò di chiarezza ci aiuterebbe a capire meglio non credi?

  6. Scritto da CASTELLI VITALIANO

    COME DICE LUI, GAVORRANO HA UNA GRANDE STORIA E DI QUESTA STORIA LORO NON HANNO MAI FATTO E NON DEVONO FARE PARTE. C’E’ SOLO UN METODO XCHE’ CIO’ NON AVVENGA, VOTARE FRANCESCA MONDEI !

  7. Scritto da il FANTA

    Non conosco la persona, ma mi convinece quando dice che sono due anni che vive a Gavorrano e ha capito subito che questa volta il centro destra può vincere. Sarebbe questa una cosa normale se non ci fossero gente di centro sinistra che abitano a Gavorrano e ancora non lo hanno capito. Ora è da decidere se Jurij è un ragazzo perspicace o lo sembra perchè gli altri sono rincoglioniti.

  8. Scritto da Nuccio

    Caro Jurij,
    le nostre idee politiche divergono ma non per questo posso esimermi dall’augurarti tutto il successo che auspichi e meriti, sinceramente.Infatti, ciò che conta sono le idee e le persone e tu sei persona di sicuro affidamento, morale e politico.Di questo sono certo.
    Nuccio