Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Intenzioni di voto: piace il centrosinistra diviso

Più informazioni su

Sondaggio del Giunco.net: balzo di Sel (31%), cala il Pd (40%), scompare il centrodestra; ipotesi coalizioni in chiave amministrative: davanti Pd-Idv-Fed

Giuncarico – Si è chiuso alla mezzanotte di ieri il sondaggio del Giunco.net sulle intenzioni di voto nel comune di Gavorrano, una iniziativa che abbiamo presentato una settimana fa e alla quale hanno partecipato 102 utenti. Iniziativa che, come abbiamo ricordato più volte, non è basata su un campione statistico in particolare e non ha valenza scientifica, ma rappresenta solamente un’opportunità che diamo ai nostri lettori per comprendere meglio fenomeni che ci riguardano e che riguardano il nostro territorio.

Ma veniamo ai risultati. Come possiamo vedere nella tabella che abbiamo elaborato, abbiamo separato il “voto dagli indecisi” dal numero totale delle altre opzioni. Si può osservare che per quanto riguarda gli utenti che hanno partecipato alla nostra iniziativa il dato degli indecisi è molto basso e non arriva al 2%. Situazione chiara quindi per i lettori del Giunco.net che a distanza di qualche mese dall’appuntamento con le amministrative di Gavorrano (sembra confermata ormai la data del 22 maggio per le elezioni amministrative, ndr) hanno le idee chiare sullo schieramento politico da scegliere. Per quanto riguarda i dati “partito per partito” osservando la tabella abbiamo inserito anche il dato relativo al sondaggio che abbiamo compiuto a cavallo tra il mese di settembre e quello di ottobre del 2010 per poter fare un confronto e comprendere meglio come siano cambiati gli orientamenti dei nostri lettori. Il Pd si conferma primo partito ma non va oltre il 40% e perde una notevole “fetta” di consensi (-10,43%) legati moto probabilmente alla situazione difficile che il partito ha vissuto nell’ultimo periodo dalle dimissioni del segretario comunale alla rottura con i “balloniani”. La “performance” più interessante la fa Sinistra Ecologia e Libertà (+11) che sembra guadagnare quello che perde il Pd. Un risultato importante che rispecchia il dato nazionale e la tendenza che sembra prevalere nelle rilevazioni statistiche compiute in tutto il paese con l’aggiunta del “traino” rappresentato da Massimo Borghi e dalla sua candidatura a Sindaco.

Intenzioni di Voto – Gennaio 2011
Partiti voti % Ott. 2010 Var.
Partito Democratico 40 40,00% 50,43% -10,43%
Sinistra Ecologia e Libertà 31 31,00% 20,00% 11,00%
Popolo della Libertà 7 7,00% 9,57% -2,57%
Udc 5 5,00% 0,87% 4,13%
Verdi 5 5,00% 0,00% 5,00%
Italia dei Valori 4 4,00% 6,96% -2,96%
Lega Nord 3 3,00% 2,61% 0,39%
Partito Socialista Italiano 2 2,00% 2,61% -0,6%
Fed. Sinistra (PRC + PdCI)* 1 1,00% 1,74% -0,74%
Futuro e Libertà per l’Italia 1 1,00% 1,74% -0,74%
Altro 1 1,00% 3,48% -2,48%
Alleanza per l’Italia 0,00% 0,00% 0,00%
Lista Bonino Pannella (Radicali) 0,00% 0,00% 0,00%
La Destra 0,00% 0,00% 0,00%
Totale Voti Espresi 100 100,00% 100,00%
INDECISI 2 1,96%
DECISI 100 98,04%
Totale Voti 102 100,00%

Buona anche l’affermazione dei Verdi (5%) e dell’Udc (5%), mentre sono in perdita le altre forze di centrosinistra dall’Italia dei Valori al Partito Socialista Italiano alla Fed che nella passata rilevazione non era presente perché presenti le sue due componenti, Rifondazione Comunista e Comunisti Italiani. Male, malissimo il centrodestra, dove va benino soltanto la Lega Nord che rimane sostanzialmente stabile.

Tra le varie analisi che abbiamo fatto, abbiamo voluto “accorpare” il voto dei singoli partiti nelle possibili coalizioni in chiave di elezioni amministrative. Si tratta soltanto di una semplice somma di quelle che sono le percentuali di voto ottenute dalle forse politiche. Come detto si tratta soltanto di ipotesi legate soprattuto ai movimenti e alle indiscrezioni che nelle settimane passate sono circolate in merito a possibili accordi elettorali tra i partiti presenti nel comune di Gavorrano. Ipotesi che, secondo noi, sono molto vicine alla realtà, ma che potrebbero comunque essere smentite da qui alla presentazione ufficiali delle liste elettorali e dei candidati a sindaco. Con i dati raccolti comunque anche i nostri lettori potranno provare a individuare quelle che potrebbero essere le coalizioni possibili. Del resto si tratta comunque di possibilità visto che nelle competizioni amministrative e per lo più in quelle comunali spesso sono presenti liste civiche non legate ai tradizionali partiti oppure movimenti trasversali che possono divergere dai naturali schieramenti politici che noi abbiamo individuato.

POSSIBILI COALIZIONI
CENTROSINISTRA
Pd – Idv – Fed 45,00%
Sel – Psi – Verdi 38,00%
CENTRO
Udc 5,00%
CENTRODESTRA
Pdl – Lega – Fli 11,00%
ALTRO
Altro 1,00%
Totale 100,00%

In basso potete osservare i dati relativi al nostro sondaggio così come sono stati rilevati attraverso il nostro sistema di voto e scelta delle opzioni in relazione al quesito rivolto ai lettori.

[polldaddy poll=4433594]

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da castelli

    caro finiano, di terrificante c’e’ solo il futuro di fini ! questi sondaggi lo dicono chiaramente !

  2. Scritto da Un Finiano

    Questi sondaggi sono terrificanti per il PD.

    Punto.

  3. Scritto da castelli

    caro massano, c’e’ un detto che dice :IL MAIALE MAGRO SOGNA LA GHIANDA ! E X VOI NON C’E’ GHIANDA !!

    1. Scritto da Massano

      lo so caro Castelli…hai perfettamente ragione….anche perchè….il porco “pulito” non fu mai grasso !!!!

  4. Scritto da Nevio Signori

    A maggio dopo lo sverno si contano le pecore che sò rimaste perchè moiono o scappano e per ora ne sò scappate tante misembra.

    1. Scritto da Massano

      …. o se le mangia il lupo !!!

      1. Scritto da Nevio Signori

        I lupi mi sa che ce ne so diversi a gavorrano e cè gente che secondo me gli piacerebbe parecchio sta lì perchè ci anno de begli interessi peche sinno un si fa tutto questo casino pe niente, e ci so anche de begli gnorantoni e parecchio. date retta a un biscero.

  5. Scritto da castelli

    I CONTI SI FANNO A MAGGIO QUANDO SI APRONO LE SCHEDE E ALLORA SI VEDRA’ SE A GAVORRANO LA GENTE HA SCELTO IL CAMBIAMENTO O LA CONTINUAZIONE ! CIAO A TUTTI E SPERIAMO IN UNA CAMPAGNA ELETTORALE SERENA ANZI TRANQUILLA !!

  6. Scritto da giuncarico

    Come abbiamo messo in evidenza nel post relativo al sondaggio sulle intenzioni di voto le ipotesi di coalizione rimangono ipotesi. Per la precisione riportiamo quello che abbiamo scritto: “Del resto si tratta comunque di possibilità visto che nelle competizioni amministrative e per lo più in quelle comunali spesso sono presenti liste civiche non legate ai tradizionali partiti oppure movimenti trasversali che possono divergere dai naturali schieramenti politici che noi abbiamo individuato”.
    Ringraziamo l’utente “Massano” per il contributo alla discussione.

    Lo Staff del Giunco.net

    1. Scritto da Nevio Signori

      Un bel contributo quello di quel Massano. Bello davvero perchè se le fà e se le ride. Siccome gli garba il borghi fà i calcoli col risultato che gli pare a lui. Così è bono il gatto.

      1. Scritto da Nevio Signori

        Volevo scrive, è bono anche il gatto.

      2. Scritto da Massano

        ….vicentino magnagatti ??!! A parte gli scherzi,fossi del PD…c’avrei poco da ride!!!E per fortuna non lo sono!!

  7. Scritto da Massano

    Commplimenti per il sondaggio !! Anche se statisticamente i 102 voti non possono essere,con queste modalità,un campione estremamente attendibile,in realtà rappresentano in linea di massima una tendenza indicativa.Mi permetterete di non essere d’accordo sull’ipotesi di coalizione in chiave di amministrative: le rappresentanze partitiche non possono essere confuse con le liste variegate che si presenteranno alle elezioni comunali. Gli elettori del PD (coloro che si divideranno tra Balloni e Mondei)non avevano altra possibilità che votare PD in questo sondaggio.
    Di conseguenza in questa spaccatura fratricida non può che guadagnarci SEL e Borghi.
    Ovviamente quale elettore di sinistra di buon senso,visto il clima creatosi nel PD locale,non vedrebbe in Borghi l’unico potenziale sindaco auspicabile?? Io credo fermamente che ci sarà un ulteriore travaso di voti dal Pd a SEL. I cittadini vogliono e pretendono chiarezza e governabilità. A Borghi non c’è alternativa!!