Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il centrosinistra perde il capogruppo

Più informazioni su

Gavorrano – Non si può definire un terremoto politico, perché questa volta la decisione di Andrea Biondi (nella foto a destra), capogruppo uscente della maggioranza in consiglio comunale, non dipende dalla politica. I risultati però sono gli stessi: il centrosinistra rimane, almeno per ora, senza il suo capogruppo e non sarà facile sostituire il ruolo ricoperto da Biondi.
Di altri consiglieri in grado di rappresentare la maggioranza ce ne sono molti, ma l’anomalia del gruppo consiliare di centrosinistra, che sostiene una giunta di coalizione, sta proprio nella sua composizione: su undici consiglieri, 10 appartengono al Partito Democratico e solo uno, Andrea Biondi appunto, rappresentava le istanze di Sinistra Ecologia e Libertà, partito del sindaco Massimo Borghi.
Biondi era stato scelto proprio per fungere da raccordo tra Pd e sindaco. Era insomma un po’ il simbolo dell’alleanza di centrosinistra, che ora si ritrova senza capogruppo e senza quella soluzione politica che aveva evitato, all’indomani del primo consiglio comunale, la formazione di due gruppi distinti in maggioranza: quello del Pd e quello di Sel.
Sulla figura di Andrea Biondi, in sintesi si era arrivati ad un compromesso che ora risulta più difficile poter trovare.

Le dimissioni di Biondi sono arrivate con una sua lettera personale al gruppo politico e al consiglio. «Con la presente – scrive Andrea Biondi – rendo noto le mie dimissioni dal ruolo di Capogruppo di Centro-Sinistra Gavorrano in Consiglio Comunale. La mia decisione deriva dall’impossibilità di svolgere al meglio tale ruolo avendo ricevuto incarichi di maggiore responsabilità in ambito lavorativo dall’azienda per la quale opero, un impegno che non mi permetterà di svolgere al meglio il ruolo di coordinamento, iniziativa e stimolo del dibattito interno consono al Capogruppo.

Mi preme sottolineare che tale decisione non ha nessuna motivazione politica, e diffido chiunque ad utilizzare, adesso o in futuro, tale accadimento per dare voce a strumentalizzazioni o illazioni volte a indebolire il Centro-Sinistra Gavorrano, e l’Amministrazione Comunale».
«Spetterà adesso al Gruppo Consiliare – prosegue Biondi – discutere ed individuare la mia successione, spero continuando a puntare sulle giovani generazioni, al fine di agevolare un ricambio generazionale in politica, creando la futura classe dirigente del nostro Comune. Dato che tale legislatura si è da subito contraddistinta per le forze fresche messe in campo dal Centro-Sinisra Gavorrano in ruoli chiave per l’Amministrazione Comunale».
«Un ringraziamento al Sindaco Borghi, – conclude – con il quale mi lega un rapporto di profonda stima e amicizia, e a tutto il Gruppo Consiliare per la collaborazione dimostrata in questi mesi, e un pensiero agli elettori che hanno deciso che io sedessi in Consiglio Comuanale, sperando di vedermi rivestire incarichi di responsabilità politica, ma purtroppo la mia situazione professionale si è evoluta non permettendomi di raccogliere tali inviti, seppur provero’ a continuare a svolgere il ruolo di Consigliere Comunale per la forza politica Sinistra Ecologia e Libertà alla quale ho aderito all’inizio della mia vita amministrativa, sperando di poter cosi continuare a dare il mio contributo alla Comunità di Gavorrano».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da icchesse

    Morto ‘n papa se fà un’altro !!!!