Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
Icona Cinema 2015

Mercoledì all’insegna dei “Capolavori” del grande schermo: al via la rassegna al cinema Stella

06/03 » 17/04/19

EVENTO A PAGAMENTO
: Cinema Stella via mameli 24 Grosseto

Attenzione l'evento è già trascorso

GROSSETO – Partirà mercoledì 6 marzo al Cinema Stella la rassegna “Capolavori” a cura di Fabio Sonzogni. Il progetto intende accoppiare due film che per argomenti, affinità, emulazione, contrapposizione, si rivelano vicini. Due mesi di proiezioni per otto film, proposti ogni mercoledì alle 21, che saranno introdotti dal curatore del ciclo.

Si inizia la prossima settimana con “Nostalghia” di Andrej Tarkovskij e si prosegue, mercoledì 13 marzo, con “Fino all’ultimo respiro” di Jean Luc Godard: ogni coppia di film è contraddistinta da un tema e in questo caso è semplicemente “capolavori” perché, come dice Sonzogni, si tratta di film da vedere e rivedere più volte.

La famiglia come luogo di conflitti inespressi è la traccia degli appuntamenti successivi: mercoledì 20 marzo è in programma “Viaggio a Tokio” di Yasujiro Ozu e il 27 marzo “Miss violence” di Alexandros Avranas. Entrambi i film ruotano attorno alla vita familiare e alle sue liturgie per indagarne il lato più profondo.

“Fisico e metafisico” sono gli argomenti dei due film russi abbinati nei primi mercoledì di aprile: “Stalker” di Andreij Tarkovskij (3 aprile) e “Faust” di Aleksandr Sokurov (11 aprile). La rassegna si chiude con “Il samurai e il cattivo tenente, tra colpa e redenzione”, tema che unisce i film “Ghost Dog” di Jim Jarmusch (17 aprile) e “Il cattivo tenente” di Abel Ferrara.

Ma da cosa nasce questo ciclo di proiezioni così denso di significati e di argomenti? Sicuramente dall’esperienza forte di Sonzogni nel mondo del cinema e del teatro e anche dalla sua professione di insegnante che lo spinge ogni giorno a lavorare per educare i ragazzi al coraggio di pensare con la propria testa in un’epoca che tende invece al conformismo e alla chiusura.

Un aiuto in questo senso può darlo il cinema. E l’invito a partecipare alla rassegna non è rivolto solo ai giovani, ma a quegli spettatori curiosi e attenti che hanno voglia di riscoprire e di aprirsi ad alcuni dei capolavori della “settima arte” individuando e approfondendo le chiavi di lettura proposte dal curatore.

Fabio Sonzogni, abita in Maremma da 4 anni e insegna al liceo scientifico di Grosseto. Oltre ad essere direttore artistico del Siloe Film Festival, ha lavorato in teatro come attore con Luca Ronconi, Dario Fo, Antonio Syxty, Antonio Latella e dal 2000 ha curato molte regie tra cui “Signorina Julie” di Strindberg. Per il cinema, con il corto “Foglie di cemento” ha vinto molti premi internazionali.
Ingresso: 5 euro

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!