Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
ridi pagliaccio - L'anatra all'arancia

“L’anatra all’arancia”: la commedia in scena al Teatro del san Francesco

13/10/19

EVENTO A PAGAMENTO
:

Attenzione l'evento è già trascorso

GROSSETO – Domenica 13 ottobre, alle 17 e alle 21, al Teatro del san Francesco (Sala Friuli) a Grosseto, andrà in scena la 45esima produzione teatrale de “L’anatra all’arancia” di Marc Gilber Sauvajon, con Ciro Sbrulli, Laura Sbrana Adorni, Katia Fini, Claudio Caselli ed Eleonora Guelfi, per la regia di Giacomo Moscato. Si tratta del primo dei sette spettacoli organizzati dal laboratorio teatrale “Ridi pagliaccio” in occasione del 25esimo anniversario della sua costituzione, avvenuta il 9 novembre 1994.

L’ANATRA ALL’ARANCIA
Ugo e Liz sono una coppia sposata da molti anni; più che dal logorio della routine, il loro rapporto è messo in crisi dalla personalità del marito, inaffidabile, incline al tradimento, alle bugie, all’infantilismo. Esasperata, Liz finisce per innamorarsi di un altro, l’opposto di Ugo, di animo nobile, gentile e attendibile, che ai suoi occhi di donna tormentata e nervosa appare l’uomo dei sogni con cui rifarsi una vita. Punto nell’orgoglio, Ugo studia una strategia di contrattacco e organizza un week-end a quattro, in cui Liz e l’amante (Jean-Paul) staranno assieme a lui ed alla sua segretaria (Patricia). Il tutto sotto gli occhi di una sempre più interdetta cameriera (Bernadette). L’imprevedibile piano di Ugo, pensato con l’acume strategico di un sopraffino giocatore di scacchi, è ricco di imprevisti e colpi di scena che si susseguono fino all’ultimo istante.

“L’anatra all’arancia” è ormai un classico della commediografia europea, caratterizzata da una comicità intelligente e graffiante, da dialoghi gustosi e mai banali e da battute irresistibili ed eleganti.In Italia, questo testo è stato il cavallo di battaglia di Alberto Lionello e Franca Valeri (in una celebre edizione del 1973), di Ugo Tognazzi e Monica Vitti (in un fortunato film di Luciano Salce del 1975) e di Luca Barbareschi e Chiara Noschese (nell’edizione teatrale del 2016 diretta dallo stesso Barbareschi). Metterlo in scena oggi, significa sicuramente confrontarsi con i grandi interpreti del passato, ma anche “esplorare” e approfondire nuove sfumature di senso, indagando i misteri sempre in mutamento dei rapporti di coppia.

Per informazioni e prenotazioni: 348 776 0518 (Laura) e 347 458 1601 (Anna)

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!