Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
Forever never comes

“Forever never comes”, al Museo le opere di 48 artisti

26/08 » 26/01/18

EVENTO GRATUITO
: Museo archeologico e d’arte sacra della Maremma Museo Archeologico e D'Arte della Maremma, Grosseto, GR, Italia

GROSSETO – Si chiama “Forever never comes” la mostra evento, voluta dal Comune di Grosseto e curata da Lapo Simeoni, che vuole far dialogare l’archeologia del territorio con l’arte contemporanea. E vuole farlo in due location particolarmente suggestive. Stamani era in programma il vernissage al Museo Archeologico e d’Arte della Maremma e, nel pomeriggio, alle 18,30 quello al Parco Archeologico di Roselle: la mostra, infatti, vede anche la co-organizzazione della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le provincie di Siena, Grosseto e Arezzo.

 Sono quarantaquattro gli artisti – tra emergenti ed affermati a livello nazionale ed internazionale – che si sono misurati con il tema dello scorrere del tempo, fino a ricreare un percorso suggestivo in cui opere contemporanee e resti del passato si confrontano in un unico possibile presente: tra i tanti, Alighiero Boetti, Rachel De Joode, Francesco Irnem, Michael Johansson, Moira Ricci, Sandro Del Pistoia, Bosco Sodi, le cui opere saranno visibili fino al 26 gennaio 2018.

 Un discorso a parte merita invece il parco archeologico di Roselle, che ospiterà 16 fra installazioni, sculture e opere site specific che dialogheranno con lo scenario incredibile delle rovine e dei reperti etruschi e romani, fino al 26 ottobre. Sette di queste opere sono state scelte attraverso un concorso internazionale.

La mostra evento vede, oltre al Comune di Grosseto, la collaborazione con il Museo Archeologico, il Parco di Roselle, la Soprintendenza Archeologia, Belle arti e paesaggio di Siena e Grosseto, la Fondazione Boetti e, per il foundraising, BeArt. Foverer Never Comes vede anche la collaborazione con gallerie nazionali e internazionali: Aigen+Art di Berlino, Galleria The flat di Massimo Carasi in Milano, Galleria Collica Ligreggi in Catania.

In occasione dell’inaugurazione della mostra, l’ingresso sarà gratuito e sia il Museo Archeologico sia dell’Area Archeologica di Roselle saranno aperti fino alle ore 24,00.

I buffet saranno allestiti con il contributo di Rocca di Frassinello, Sapori e Saperi di Maremma, La Selva bio, Caseificio Il Fiorino e la collaborazione di Munus Arts & Culture. Dj set Luca Corsi.

Si chiama “Forever never comes” la mostra evento, voluta dal Comune di Grosseto e curata da Lapo Simeoni, che vuole far dialogare l’archeologia del territorio con l’arte contemporanea. E vuole farlo in due location particolarmente suggestive.

Sabato 26 agosto alle 11,30 è in programma il vernissage al Museo Archeologico e d’Arte della Maremma e, nel pomeriggio, alle 18,30 quello al Parco Archeologico di Roselle: la mostra, infatti, vede anche la co-organizzazione della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le provincie di Siena, Grosseto e Arezzo.

 Sono quarantaquattro gli artisti – tra emergenti ed affermati a livello nazionale ed internazionale – che si sono misurati con il tema dello scorrere del tempo, fino a ricreare un percorso suggestivo in cui opere contemporanee e resti del passato si confrontano in un unico possibile presente: tra i tanti, Alighiero Boetti, Rachel De Joode, Francesco Irnem, Michael Johansson, Moira Ricci, Sandro Del Pistoia, Bosco Sodi, le cui opere saranno visibili fino al 26 gennaio 2018.

Un discorso a parte merita invece il parco archeologico di Roselle, che ospiterà 16 fra installazioni, sculture e opere site specific che dialogheranno con lo scenario incredibile delle rovine e dei reperti etruschi e romani, fino al 26 ottobre. Sette di queste opere sono state scelte attraverso un concorso internazionale.

 La mostra evento vede, oltre al Comune di Grosseto, la collaborazione con il Museo Archeologico, il Parco di Roselle, la Soprintendenza Archeologia, Belle arti e paesaggio di Siena e Grosseto, la Fondazione Boetti e, per il foundraising, BeArt. Foverer Never Comes vede anche la collaborazione con gallerie nazionali e internazionali: Aigen+Art di Berlino, Galleria The flat di Massimo Carasi in Milano, Galleria Collica Ligreggi in Catania.

In occasione dell’inaugurazione della mostra, l’ingresso sarà gratuito e sia il Museo Archeologico sia dell’Area Archeologica di Roselle saranno aperti fino alle ore 24,00.

 I buffet saranno allestiti con il contributo di Rocca di Frassinello, Sapori e Saperi di Maremma, La Selva bio, Caseificio Il Fiorino e la collaborazione di Munus Arts & Culture. Dj set Luca Corsi.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!