Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Rivoluzione nel settore vitivinicolo con la Dematerializzazione dei registri di cantina

GROSSETO – Mercoledì 9 novembre a partire dalle ore 10:00, presso la Sala Pegaso del Palazzo della Provincia di Grosseto in Piazza Dante si terrà il Convegno dal titolo “Dematerializzazione dei registri di cantina: una rivoluzione telematica per il settore vitivinicolo”, organizzato dal Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana, Consorzio Tutela del Vino Morellino di Scansano e Consorzio Tutela Vini del Montecucco e che vedrà la partecipazione, tra gli altri, della Dr.ssa Laura Striglio, Funzionario I.C.Q.R.F. Ufficio Toscana e Umbria e Componente del Gruppo di lavoro per la realizzazione del progetto “Dematerializzazione dei registri vinicoli”.

Sarà innanzitutto l’occasione per presentare ufficialmente agli operatori del territorio il Coordinamento interconsortile tra Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana, Consorzio Tutela Vini Montecucco e Consorzio Tutela Morellino di Scansano, nato con l’obiettivo di razionalizzare le attività delle tre strutture, tutte riconosciute dal Ministero delle politiche agricole con l’incarico “erga omnes”, descrivendo i propri programmi finalizzati in primo luogo ad una migliore e più efficace attività di valorizzazione, promozione, tutela e salvaguardia del vigneto maremmano e del territorio nel suo complesso.

Di seguito, il Convegno entrerà nel vivo, affrontando uno degli argomenti di attualità per il settore vitivinicolo, ovvero l’imminente entrata in vigore del nuovo sistema che prevede la dematerializzazione dei registri vitivinicoli.

A poco meno di due mesi dalla scadenza del 31 dicembre 2015, infatti, quando cesserà il periodo di sperimentazione per la tenuta telematica dei registri con la contestuale previsione dell’obbligo di tenuta dei medesimi esclusivamente attraverso la piattaforma telematica messa a disposizione sul SIAN mediante il Portale del Vino, persistono ancora molte incertezze e dubbi tra gli operatori.

È bene ricordare che le deroghe previste a tale obbligo riguardano solo casi molto limitati, il che comporta un coinvolgimento pressochè assoluto delle aziende vitivinicole del territorio maremmano.

Proprio per questo motivo i tre Consorzi di tutela del Morellino di Scansano, del Montecucco e della Maremma Toscana si sono sentiti in dovere di organizzare una giornata di approfondimento su questo delicato tema, chiedendo la collaborazione e la disponibilità all’Ufficio competente, ovvero l’Ufficio Toscana e Umbria dell’I.C.Q.R.F.

Sono molte, infatti, le domande e le incognite che in questi giorni si stanno ponendo i produttori vitivinicoli italiani. Quali sono i soggetti obbligati e quali quelli esonerati da tale obbligo? In che modo sarà possibile accedere alle modalità telematiche per la tenuta dei registri? Sono previste deroghe per la registrazione delle operazioni, in particolare per le aziende vitivinicole, e quali sono i termini previsti per la registrazione? Queste sono alcune delle domande e dei dubbi più ricorrenti in queste settimane tra i produttori, alle quali il Convegno tenterà di dare una risposta, anche mediante la trattazione di esempi pratici.

Convegno

Dematerializzazione dei registri di cantina: una rivoluzione telematica per il settore vitivinicolo”

Mercoledì 9 novembre 2016 ore 10:00

Palazzo della Provincia, Sala Pegaso

Grosseto – Piazza Dante 35

Programma

10:00 Registrazione dei partecipanti

10:15 Saluti e avvio lavori

Presentazione del Coordinamento interconsortile tra Consorzio Tutela Vini della

Maremma Toscana, Consorzio Tutela Vini Montecucco e Consorzio Tutela Morellino di

Scansano

11:00 Dematerializzazione dei registri vitivinicoli: le nuove disposizioni in vigore dal 1° gennaio

2017. Soggetti obbligati ed esonerati, modalità per la tenuta e termini di registrazione

Dott.ssa Laura Striglio, Funzionario I.C.Q.R.F. Ufficio Toscana e Umbria e Componente del

Gruppo di lavoro per la realizzazione del progetto “Dematerializzazione dei registri vinicoli”

13:30 Chiusura lavori

Il Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana, il Consorzio Tutela Vini Montecucco e il Consorzio Tutela Morellino di Scansano presentano ufficialmente agli operatori del territorio il Coordinamento interconsortile costituito tra i tre Consorzi, con l’obiettivo di razionalizzare le attività e rafforzare le iniziative di valorizzazione, tutela e salvaguardia del vigneto maremmano e del territorio nel suo complesso.

A poco meno di due mesi dalla scadenza del periodo di sperimentazione del nuovo sistema di dematerializzazione dei registri del settore vitivinicolo e la correlata entrata in vigore dal 1° gennaio 2017, persistono ancora molte incertezze e dubbi tra gli operatori. Quali sono i soggetti obbligati e quali quelli esonerati da tale obbligo? In che modo sarà possibile accedere alle modalità telematiche per la tenuta dei registri? Queste sono alcune delle domande e dei dubbi più ricorrenti tra i produttori vitivinicoli, che il Convegno affronterà anche mediante la trattazione di esempi pratici.

Per informazioni:

info@consorziovinimaremma.itinfo@consorziomontecucco.itinfo@consorziomorellino.it

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.