Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Coronavirus: arriva “L’educazione zerosei non si ferma”, una piattaforma per i bambini e le loro famiglie

FIRENZE – Un vademecum a disposizione del sistema zerosei per coltivare e promuovere la continuità educativa e delle relazioni.

E’ la nuova piattaforma “L’educazione zerosei non si ferma” messa a disposizione dalla Regione Toscana che propone suggerimenti per iniziative e attività da offrire ai bambini anche grazie alla collaborazione dei genitori.

Un modo per stare accanto ai più piccoli e alle famiglie, sebbene a distanza, anche dando voce ai tanti educatori e docenti che si stanno impegnando in queste settimane, valorizzando il ruolo del sistema educativo toscano da zero a sei anni.

“In questo periodo caratterizzato dall’emergenza sanitaria – commenta l’assessore all’istruzione Cristina Grieco – occorre guardare con grande attenzione ai bambini sotto i 6 anni, privati delle naturali esperienze affettive, sociali e cognitive realizzate all’interno dei nidi e delle scuole dell’infanzia frequentate. L’attuale situazione genera di fatto una mancanza di stimoli e di relazioni con gli adulti – educatori e docenti di riferimento, nonché col gruppo dei coetanei. Gli effetti che da ciò scaturiscono si acuiscono in particolar modo per i bambini che appartengono a contesti svantaggiati sul piano sociale, culturale ed economico, accentuando ancora di più le disuguaglianze. Per questo abbiamo pensato e promosso questa piattaforma, uno strumento che, pur nei limiti della situazione presente, possa offrire uno stimolo per stare accanto ai nostri bambini e alle loro famiglie in modo attivo e, ci auguriamo, fecondo”.

Il vademecum

Dalla realizzazione della pasta al sale, alla canzone, dai tutorial per lavoretti, alle filastrocche lette a voce alta. Tante le esperienze messe in campo da nidi, scuole dell’infanzia e comuni della Toscana che qua vengono raccolte, realizzate con lo scopo di mantenere la relazione con i bambini attraverso attività proposte direttamente da educatori e docenti.

Inoltre, due “Guide galattiche”, selezioni di attività specifiche per i bambini del nido e delle scuole dell’infanzia, per consentire ai bambini di viaggiare nel tempo e nello spazio…anche restando a casa!

Molte le risorse anche da “Leggere: Forte! non si ferma” con il quale sono stati messi a disposizione di bambini e ragazzi centinaia di audio e video di letture per consentire loro di proseguire nel benefico ascolto della lettura ad alta voce su https://www.regione.toscana.it/leggere-forte-).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.