Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nasce Nucleo Fenice, la cabina di regia per far ripartire l’economia grossetana

GROSSETO – “E’ tempo di chiamare a raccolta la Camera di Commercio, le associazioni di categoria, sindacati, istituti di credito e stakeholder per accorciare il più possibile i tempi del rilancio economico non appena l’emergenza Coronavirus sarà superata”. A scriverlo, in una nota, il sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna.

“Nei momenti di massima emergenza parlerei di guerra aperta contro il virus, è compito delle istituzioni farsi carico del coordinamento delle azioni di ripresa – prosegue -: la difficoltà sta nel gestire al meglio tutti gli aspetti della crisi in atto e, allo stesso tempo, mettere in campo un’organizzazione che, non appena arriveranno i primi segnali positivi a livello sanitario, ci permetta di decollare senza perdere neanche un secondo prezioso. Il rischio, altrimenti, è quello di vedere il sistema economico collassare nel giro di qualche settimana”.

“Mi impegno quindi a istituire il Nucleo Fenice – va avanti il sindaco grossetano -, organismo che unirà gli sforzi del Comune di Grosseto e di tutti coloro che vorranno aderire: Camera di commercio e associazioni di categoria, sindacati, istituti di credito, stakeholder. Serve uno strumento di raccordo estremamente pratico e efficace che ci aiuti nel percorso di ripresa, che offra semplificazione amministrativa e che funga da ricettore di finanziamenti economici e da guida su come ottenerli, oltre che da soggetto di pianificazione strategica a livello territoriale. Anche attraverso il ricorso e il supporto a figure professionali esperte”.

“Diventa fondamentale cogliere le occasioni che si presenteranno per il nostro territorio e un ruolo indispensabile lo avranno, accanto alle istituzioni, i rappresentanti di categoria, che con noi stanno affrontando l’emergenza – conclude Vivarelli Colonna -. In questi giorni ho ascoltato e accolto i problemi dei vari settori economici, delle singole aziende, degli operatori dei vari settori: ci sono tante paure e infinite incertezze. Fin dagli esordi ho sostenuto che stiamo combattendo una doppia guerra: sul fronte sanitario e su quello economico. Per questo ho pensato al Nucleo Fenice, perché rinascere dalle nostre ceneri sarà la prossima grande impresa da compiere”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.