Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Quitadamo al sindaco: «Uffici postali riaperti in molte frazioni, ma no a Scansano. Perché?»

SCANSANO – “Ancora una volta sono costretto a tornare sull’argomento del pagamento delle pensioni, per sottolineare l’incomprensibile divisione che si è creata con l’abbandono dei bisogni della popolazione anziana delle frazioni da parte di chi fu eletto per curare gli interessi della popolazione di tutto il Comune”. A scriverlo, in una nota, il consigliere del Comune di Scansano Pasquale Quitadamo.

“Mentre leggiamo in continuazione di sindaci soddisfatti (parzialmente) per la riapertura di alcuni uffici postali delle loro frazioni (l’ultimo ieri sera, il sindaco di Arcidosso, che annuncia la riapertura per giovedì 2 dell’ufficio postale di Stribugliano), Baccinello, Montorgiali e Murci sono figli di un dio minore, visto che nessuna comunicazione arriva – prosegue -. Siamo fermi ad un’unica comunicazione in merito: il 25 marzo il sindaco di Scansano annunciava su Facebook di ‘aver agito correttamente ed essersi mosso tempestivamente’ con una lettera inviata al prefetto il giorno prima. Gli altri Sindaci maremmani avevano iniziato a fare lettere, proteste e articoli fin dal 14 marzo, dieci giorni prima della lettera ‘tempestiva’ del nostro Comune”.

“Gli abitanti di Baccinello, Montorgiali e Murci vorrebbero sapere – va avanti il consigliere -:

Quali atti precedenti 24 marzo sono stati fatti per rappresentare non ‘i possibili disagi’ ma l’assoluto e ingiusto disagio di chi abita anche ad oltre 25km dall’unico ufficio postale aperto?

Cosa ha fatto o pensa di fare il Comune dopo essere stato completamente ignorato da Poste Italiane?

Perché il Comune non si è fatto parte attiva organizzando almeno servizi per il ritiro della pensione degli anziani delle frazioni?”.

“La stampa – continua Quitadamo – negli ultimi giorni ha dato ampio risalto ai ‘ripensamenti’ di Poste con la riapertura di molti uffici postali di frazioni maremmane a Roccastrada, Manciano, Gavorrano, Civitella Paganico, Cinigiano, Santa Fiora, Castel del Piano, Massa Marittima, nella maggioranza comuni con meno abitanti e meno estesi di Scansano. Solo Scansano zero uffici aperti nelle frazioni”.

“La popolazione – conclude il consigliere scansanese – ha diritto a spiegazioni e, vista la disponibilità dimostrata altrove da Poste Italiane, le spiegazioni non possono che venire dal sindaco di Scansano e, per favore, non parliamo di ‘creare divisioni in questo momento’ cerchiamo di essere trasparenti e di occuparci dei bisogni dei Cittadini più deboli, proprio in questo momento”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.