Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

«Restate a casa»: l’appello rap della band maremmana Roca Loca

ROCCASTRADA -In un momento in cui le istituzioni a tutti i livelli si sforzano per far passare un messaggio chiaro rivolto alla popolazione per cercare di limitare, per quanto possibile, l’emergenza dalla diffusione del coronavirus, con consigli che invitano le persone a restare a casa, a Roccastrada un gruppo rap, con l’intento di diffondere il messaggio anche tra i più giovani, ha realizzato un brano per sensibilizzare sul tema.

“L’idea di diffondere un messaggio anche tra i più giovani è nata qualche giorno fa, con l’obiettivo di raggiungere con la comunicazione, anche quella fascia di età che segue un po’ meno i canali istituzionali e che con grande sacrificio in questo momento deve restare a casa rinunciando alla socializzazione ed al divertimento, sacrificando una parte della propria libertà – queste le parole del sindaco Francesco Limatola –. E’così che abbiamo proposto di lavorare a questa idea al gruppo rap roccastradino della Roca Loca che ha molti seguaci sui canali social seguiti dai più giovani che ha accettato di buon grado la proposta, anche con il fine di cercare di sdrammatizzare questa situazione surreale che stiamo vivendo”.

“Abbiamo accettato di buon grado la proposta dell’Amministrazione Comunale perché riteniamo questo un motivo valido per metterci la faccia e, con musica e parole nostre, vogliamo dare un piccolo contributo per un fine molto importante – queste le parole di uno dei componenti del gruppo Dzeno Mujkic –; vogliamo far capire ai ragazzi che devono usare la testa per uscire da questa situazione e che, parafrasando una parte del pezzo ‘la società è una tela bianca e noi il pennello‘ e quindi come non mai, siamo tutti artefici del nostro destino: lo sforzo richiesto, in fondo, è solo una piccola rinuncia per il bene e la salute di tutti”.

Il gruppo rap Roca Loca è nato a Roccastrada alcuni anni fa (2012), ma nella attuale formazione lavora da qualche anno ed è composto da Dzeno Mujkic (25 anni), Giulio Boccini (26 anni), Elia La Marca (18 anni) e Oscar Tapia (26 anni), i cui nomi d’arte sono rispettivamente “Spectha, Ragia, LaMar, Ozwa”; tra i progetti musicali passati, oltre a qualche singolo vario, c’è l’EP ”Hard Disk” e attualmente stanno lavorando al loro primo mixtape di gruppo.

Il gruppo della “Roca Loca” può essere seguito sui canali social: Instagram: rocalocacrew; YouTube: RocaLoca TV; Spotify: Roca Loca Crew.
Sui loro canali social, può essere ascoltata la versione integrale del brano “Home sweet home, Cypher” scritto per questa occasione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.