Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bonus facciate: online la guida sul contributo. Tutto quello che c’è da sapere per richiederlo

Più informazioni su

MONTE ARGENTARIO – L’ assessore al Governo del territorio del Comune di Monte Argentario Gianluca Gozzo informa i cittadini che con l’ultima legge di bilancio è stata istituita un’agevolazione fiscale (Bonus Facciate) relativa all’abbellimento degli edifici: il “bonus” consente di recuperare il 90% dei costi sostenuti e pagati nel 2020, senza un limite massimo di spesa e ne possono beneficiare tutti, inquilini e proprietari, persone fisiche e imprese.

“Sul sito istituzionale del Comune si potrà trovare una guida dettagliata dell’Agenzia delle entrate, con l’augurio che si possa approfittare per migliorare indirettamente il paesaggio urbano dei nostri due paesi – spiga -. L’agevolazione riguarda, in pratica, tutti i lavori effettuati sull’involucro esterno visibile dell’edificio. A solo titolo esemplificativo le opere agevolabili possono essere:

il consolidamento, il ripristino, il miglioramento delle caratteristiche termiche, il rinnovo degli elementi costitutivi della facciata esterna, la sola pulitura e tinteggiatura della superficie;

il rinnovo degli elementi costitutivi dei balconi, ornamenti e fregi;

i lavori relativi al decoro urbano come grondaie, pluviali, parapetti, cornicioni e sistemazioni impianti che insistono sulla parte opaca della facciata;

ed insieme alle opere, le spese per l’acquisto dei materiali, per la progettazione, per i ponteggi, per l’iva, per la tassa di occupazione del suolo pubblico, ecc”.

Per il diritto al bonus, gli edifici devono essere ubicati in zona A, comprendente le parti del territorio interessate da agglomerati urbani che rivestono carattere storico, artistico o di particolare pregio ambientale, o B, che include le parti del territorio totalmente o parzialmente edificate diverse dalla A; in particolare si considerano zone parzialmente edificate quelle in cui la superficie coperta degli edifici esistenti non sia inferiore ad un ottavo della superficie fondiaria della zona e nelle quali la densità territoriale sia superiore a 1,5 mc/mq (come indicate nel decreto del ministro dei Lavori Pubblici n. 1444 del 1968).

Oltre alla guida, è possibile chiedere ulteriori informazioni all’Ufficio tecnico comunale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.