Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Che fine ha fatto la Casa dello studente? Marchini: «Lavori fermi da tempo. Poteva servire per i giovani»

Più informazioni su

GROSSETO – «Un anno e mezzo fa dopo la rinuncia della diocesi alla gestione della Casa dello studente, io e Marco Di Giacopo abbiamo sollecitato più volte il comune per destinare l’utilizzo della struttura ai giovani della cittadella dello studente» a Dirlo è Cristian Marchini segretario comunale dei giovani democratici e come membro della segreteria dell’unione comunale del Pd.

«Mancano degli spazi a Grosseto per i ragazzi, ma l’amministrazione dovrebbe cercare di ricavarli, infatti l’edificio poteva essere utilizzato per offrire un pasto agli studenti che fanno il rientro pomeridiano, si potevano adibire delle sale studio e delle sale prove dove i tanti giovani musicisti Grossetani potevano suonare senza i limiti economici imposti dagli spazi offerti in città. Il comune e in particolare l’assessore alle politiche sociali non ci diedero mai una risposta e approvarono il progetto che prevedeva che l’ex casa dello studente diventasse un centro polifunzionale che comprendesse residenze leggere, abitazioni protette per anziani e giovani coppie, un centro educativo per minori e un centro diurno di aggregazione per giovani e per anziani. Alla fine a noi giovani da qualche parte ci avevano infilato, anche se sono molto dubbioso che il progetto avrebbe funzionato». 

«Ad oggi non si hanno notizie della Casa dello studente da almeno un anno – prosegue la nota -, sull’edificio ci sono le impalcature, ma i lavori sono fermi da tempo. Gli studenti speravano di usufruire della casa dello studente almeno per fare alternanza scuola-lavoro, come i ragazzi dell’alberghiero che per fare lo stage sono costretti ad andare fuori Grosseto o come i ragazzi del Liceo delle scienze umane che nella maggior parte dei casi vanno a svolgere delle mansioni che non li competono».

«A luglio 2018 i consiglieri del Movimento 5 stelle hanno presentato una mozione per lasciare la casa dello studente alla sua iniziale destinazione, quella per gli studenti, ma con 17 voti contrari, compreso quello del sindaco è stata respinta, come mai il nostro sindaco sui social si mostra sempre molto vicino agli studenti, ma sul piano pratico non fa nulla per esserlo davvero? I fondi per la ristrutturazione la regione li ha stanziati e dal progetto ufficiale dovevano bastare per la ristrutturazione, perché i lavori sono fermi? Perché un’altra volta Grosseto si disinteressa di noi giovani? Visto che non si sa più nulla, vorremmo una risposta da parte dell’amministrazione».   

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.