Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rifiuti: inaugurato il nuovo centro di raccolta in paese. «Struttura a servizio dei cittadini e dell’ambiente»

CAPALBIO – Taglio del nastro per il nuovo centro di raccolta di Capalbio. La struttura, che si trova in località Borgo Carige, è un’area appositamente attrezzata e custodita dove i cittadini residenti nel comune maremmano possono effettuare la raccolta differenziata di quei materiali recuperabili altrimenti destinati a smaltimento in discarica. Una soluzione pratica e veloce che permetterà a tutti i cittadini di provvedere personalmente al conferimento dei rifiuti, con particolare riferimento a quelli voluminosi e ingombranti, contribuendo così a una gestione virtuosa.

La struttura è aperta ogni lunedì, mercoledì e sabato dalle 9 alle 13.

Il nuovo centro di raccolta si estende su un’area di poco meno di 2mila mq, su due livelli così da agevolare i cittadini nel conferimento dei rifiuti, composta da un box di guardiania, dagli spazi occupati da cassoni scarrabili adibiti alla raccolta dei materiali e da una tettoia destinata al conferimento delle apparecchiature elettriche ed elettroniche.

La struttura è interamente recintata e videosorvegliata, con una pavimentazione impermeabilizzata dotata di un sistema di raccolta e successiva depurazione delle acque meteoriche.

L’investimento per la realizzazione del centro di raccolta è stato di circa 255mila euro.

Nel centro di raccolta possono essere conferite diverse tipologie di rifiuti: apparecchiature elettriche ed elettroniche (come televisori, frigoriferi, videoregistratori, pc, lampade esaurite, neon); rifiuti ingombranti (come poltrone, divani, materassi, mobilia); rifiuti metallici (come reti da letto, telai di bicicletta e scaffali); farmaci scaduti; pile e batterie; oli minerali e vegetali; vetro; legno; sfalci e potature; carta e cartone; rifiuti misti dell’attività di costruzione e demolizione domestica; vernici; pneumatici fuori uso.

“Il centro di raccolta che andiamo ad inaugurare va a sostituire il primo impianto, realizzato temporaneamente in area privata, in attesa di questa definiva soluzione progettuale che prevede un ulteriore e differenziato numero di codici di raccolta, avviata dalla precedente amministrazione – dichiara Settimio Bianciardi, sindaco di Capalbio –. L’obbiettivo che questa amministrazione si è prefissata è quello di raggiungere adeguate percentuali di raccolta differenziata e questo intervento, oltre che offrire un idoneo servizio al cittadino, consentirà di centrare l’obbiettivo”.

“È sicuramente un ulteriore passo per il perseguimento delle politiche del riuso e della promozione dell’economia circolare che grazie alla sua sostenibilità garantirà il rispetto dell’ambiente e la riduzione degli sprechi – conclude il primo cittadino -. I cittadini hanno la possibilità di disfarsi gratuitamente di oggetti in disuso, evitando che vengono abbandonati per strada, spero infatti sia l’opportunità perché si evitino discariche ad ogni angolo del territorio e si contribuisca fattivamente al decoro urbano e alla salute pubblica, nonché al risparmio economico di circa settantamila euro, impegnati lo scorso anno per il recupero dei materiali abbandonati”.

All’inaugurazione della struttura, oltre al sindaco e ai componenti della giunta comunale, erano presenti anche Giuseppe Tabani, direttore tecnico di Sei Toscana e i ragazzi della scuola primaria di Capalbio che hanno avuto così l’opportunità di visitare il centro di raccolta e osservarne il funzionamento. In questi giorni inoltre è stato distribuito ai cittadini un pieghevole informativo riportante tutti i servizi in essere nel comune e le indicazioni utili per fare una corretta raccolta differenziata dei rifiuti.

“L’apertura di questa nuova struttura – afferma il direttore tecnico di Sei Toscana, Giuseppe Tabani – è uno degli esempi tangibili dell’impegno di Sei Toscana e delle sue strutture tecniche per migliorare efficienza e qualità del servizio e garantire nel tempo incrementi nelle quantità di raccolta differenziata e di avvio a riciclo”.

“Si tratta di una sfida che le Amministrazioni e il Gestore debbono affrontare con impegno prioritario, non solo perché imposto dagli obiettivi fissati a livello sia comunitario che regionale, ma perché da essa si determina la sostenibilità dell’intero ciclo dei rifiuti e di conseguenza la qualità del nostro ecosistema – conclude il direttore – . L’inaugurazione di oggi rappresenta, inoltre, un esempio di collaborazione virtuosa fra Comuni, Autorità e Gestore per offrire ai cittadini un servizio sempre più efficiente e funzionale”.

Per tutte le informazioni relative ai centri di raccolta e alle stazioni ecologiche e ai servizi: numero verde Sei Toscana 800127484, sito internet www.seitoscana.it e 6App, la nuova app di Sei Toscana, disponibile su Apple Store e Google Play.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.