Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Inceneritore, Bonifazi «Tutti i consiglieri devono essere uniti contro la riapertura»

SCARLINO – «Il 10 gennaio gli uffici tecnici del Comune di Scarlino hanno ricevuto dalla Regione Toscana la comunicazione che Scarlino Energia ha presentato alla Regione (il 20 dicembre 2019) una nuova istanza per far ripartire l’inceneritore» affermano i consiglieri comunali di opposizione Emilio Bonifazi e Guido Mario Destri.

«Il progetto presentato dall’azienda prevede un’ulteriore sistemazione del Termovalorizzatore con la realizzazione di cosiddette migliorie. Avevamo ritenuto che la sentenza del Consiglio di Stato doveva essere considerata da tutti quanti la pietra tombale della procedura, anche per le argomentazioni che la supportavano. Insistere nel dare la possibilità di rianimare un “cadavere” industriale è una decisione miope, antieconomica e fortemente ideologica, a meno che non si voglia preparare la strada a una diversa iniziativa imprenditoriale per realizzare ulteriori impianti creando il polo regionale dei rifiuti a Scarlino».

«Bene ha fatto il sindaco a ribadire che si opporrà con tutti i mezzi all’avvio dell’inceneritore e alla costruzione di nuovi impianti. Anche il Gruppo consiliare “Per Scarlino” è contro l’ipotesi avanzata per l’ennesima volta da Scarlino Energia. A tal fine propone di approvare in Consiglio comunale un’ordine del giorno stilato da tutti i Capigruppo che vada in tal senso».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.