Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

6mila euro dalla Regione: Palazzo Centurioni si apre ai giovani. Due spettacoli in programma

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – «Le spese per le due rappresentazioni teatrali dedicate ai bambini che si terranno all’interno di Palazzo Centurioni, nel borgo medioevale, il 27 dicembre e il 4 gennaio – dice l’assessora alla Cultura Susanna Lorenzini – assieme a quelle sostenute per l’esposizione temporanea “Goya in Italia. Due capolavori tra luce ed ombra”, che si è tenuta sempre all’interno di questo edificio lo scorso mese di agosto, rientreranno nella compartecipazione economica concessa dalla Regione Toscana per circa 6 mila euro. La rimanente somma per arrivare alla cifra di 8mila 138euro previsti per questi eventi sarà a carico del Comune».

«Il personale della Biblioteca comunale Italo Calvino – spiega Lorenzini -, con referente Patrizia Giudi, ha presentato un progetto in Regione dal titolo: “Cosimo I de’ Medici e Palazzo Centurioni: rinascita di un territorio”, che è stato approvato e finanziato».

«Il parlamentino toscano ha recepito le nostre intenzioni – aggiunge l’assessore – che sono quelle di voler far conoscere sempre meglio, soprattutto alle giovani generazioni, la storia del paese, ma stavolta lo abbiamo fatto tralasciando il periodo etrusco-romano, dando risalto all’epoca positiva che ebbe il dominio fiorentino, prima con i Medici, poi con i Lorena».

Le sale di Palazzo Centurioni hanno ospitato lo scorso agosto l’esposizione del “Goya e adesso sono in programma i due appuntamenti teatrali natalizi che porteranno in scena compagnie specializzate in spettacoli per ragazzi.

«Promuovere il territorio attraverso questi eventi, che possiamo realizzare anche grazie alla compartecipazione economica della Regione Toscana – conclude Susanna Lorenzini – è uno degli aspetti che interessa portare avanti a questa Amministrazione e lo possiamo fare con il prezioso supporto che ci offre il nostro patrimonio storico».

Palazzo Centurioni può essere infatti considerato il simbolo del felice periodo del dominio mediceo perché, quando nel 1559 Cosimo I de’ Medici e sua moglie Eleonora acquistarono dai D’Aragona questo territorio, l’edificio era già esistente e loro lo rinnovarono completamente, ampliandolo e trasformandolo in Municipio. In tale edificio risiedevano il giusdicente, che amministrava il territorio per conto di Cosimo ed il Commissario che svolgeva funzioni di giudice civile e penale.

Nel 1975 il Comune di Castiglione della Pescaia ha acquistato Palazzo Centurioni ed il piano terra, dei tre da cui è costituito, è stato oggetto di ristrutturazione e viene aperto in occasione di mostre o appuntamenti particolari.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.