Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il vincitore del premio “L’Argentario nel mondo” dona un seggiolino elettrico alla Misericordia

PORTO SANTO STEFANO – Stabilirsi all’estero in cerca di fortuna e, una volta avutala sotto forma di un’impresa decisamente redditizia, aiutare i compaesani bisognosi. E’ la bella storia di Franco Noè Landini, santostefanese che, prima da solo e poi con il fratello, ha messo su negli Stati Uniti una catena di ristoranti che oggi fattura 30 milioni di dollari.

Lo scorso ottobre, l’amministrazione comunale ha consegnato a Landini il premio “Argentario nel mondo” e lui, durante la cerimonia, ha annunciato che avrebbe fatto una donazione alla Confraternita della Misericordia di Porto Santo Stefano per dare una mano al gruppo di volontari che si prodiga per quanti sono in stato di necessità. Dopo poche settimane il denaro è stato ricevuto dal governatore Roberto Cerulli che ne ha deciso subito l’impiego. D’accordo con gli altri volontari, ha acquistato un seggiolino elettrico con il quale trasportare gli ammalati.

“Come noto – commenta Cerulli -, la Misericordia di Porto Santo Stefano opera con il 118 per le emergenze sanitarie e quando arriva una chiamata per andare a prendere un ammalato che abita ad un piano alto e senza ascensore sono problemi. Molti volontari non sono più giovanissimi, e salire o scendere rampe di scale con una persona addosso significa non solo mettere a dura prova la schiena, ma anche perdere minuti che possono essere preziosi. Adesso con il seggiolino elettrico, che verrà inaugurato venerdì 29 novembre durante i festeggiamenti in onore della patrona, Beata Maria Maddalena dell’incarnazione, ovvero suor Caterina Sordini, i servizi saranno più agevoli ed efficienti. Io e il sindaco di Monte Argentario Franco Borghini abbiamo già ringraziato Franco Noè Landini durante la consegna del premio. Ma è sempre opportuno esprimere gratitudine ad un santostefanese che dagli Usa ricorda i suoi compaesani chiamandoli anche a lavorare nell’azienda che ha costruito con impegno e professionalità”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.