Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Comitato aria pulita: «Su impianti a biogas la situazione non è quella che dice il sindaco» fotogallery

Più informazioni su

GROSSETO – «Con sorpresa abbiamo letto le parole del sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna in merito agli impianti biogas grossetani quando scrive “oggi rassicuriamo pubblicamente i cittadini sulla corrispondenza tra norme esistenti e gestione degli impianti” in una nota del Comune di Grosseto dal titolo “Miasmi: il tavolo tecnico registra la sostanziale conformità sugli 8 impianti del territorio”» afferma il Comitato aria pulita.

Il Comitato Grosseto Aria Pulita «dispone di aggiornata documentazione indicante la situazione attuale, che ribadiamo essere ben diversa da quella rappresentata dal sindaco con le sue parole e con l’immagine che le accompagna sul sito istituzionale del Comune. Infatti, alcuni impianti non sono conformi alle norme e alle prescrizioni ricevute in sede di autorizzazione: in particolare, attraverso immagini aeree si può vedere chiaramente che vasche e platee di accumulo del digestato liquido e solido non sono coperte e sigillate come da prescrizioni date in fase di autorizzazione all’esercizio. Le immagini confermano una realtà accertata da mesi. Ci sorprende, dunque, che il sindaco sia così male informato e che possano non essersene accorti coloro che in questi mesi hanno effettuato i sopralluoghi sugli impianti».

«Alcuni impianti sono soggetti al dilavamento delle acque meteoriche le quali ristagnano, come si evince in alcune foto, e non sono allontanate dall’impianto idraulico di superficie come da prescrizioni date. Il tutto comporta, come documentato anche da precedenti sopralluoghi, l’emissione di cattivi odori, poiché si avviano a cielo aperto fermentazioni di sostanze organiche putrescenti in acque ristagnanti. Pochi giorni fa in Tv il presidente del Consiglio comunale Cosimo Pacella ha detto di voler “rassicurare la cittadinanza: come medico posso affermare che si tratta di miasmi organici, quindi non è nulla di inquinante”; queste le sue parole. Chiediamo al sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e al presidente del Consiglio comunale Cosimo Pacella se possono documentare i dati analitici delle concentrazioni di Clostridium botulinum che l’Istituto Superiore di Sanità raccomanda di controllare nei digestati. I cittadini che hanno denunciato manifestando in piazza, sui media e tramite petizioni i propri disagi e malesseri, chiedono fatti concreti e dati certi da analisi dei suoli, delle acque pubbliche e dell’aria, e non parole smentite oggettivamente dalle foto».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.