Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Al via “Novecento Rendez-vous”: visite guidate per la città alla scoperta dell’architettura del XX secolo

Più informazioni su

GROSSETO – L’associazione Italia Liberty organizza, dal 16 novembre all’8 dicembre,  “Novecento rendez-vous”, prima edizione di una grande iniziativa nazionale che celebra il XX Secolo, attraversando gli stili che si sono succeduti e le architetture, mode ed eventi cui hanno dato vita. Il curatore, Andrea Speziali, ha scelto un percorso ideale che inizia dove il Liberty cede il passo all’Art Déco per proseguire fra Razionalismo, Simbolismo, Eclettismo, Futurismo fino ai ruggenti anni Sessanta e, in parte, anni Novanta e ha fortemente voluto che si trattasse di un evento diffuso, con tanti appuntamenti diversi in varie località: visite guidate in prestigiose residenze, mostre e workshop per consentire a un vasto pubblico di vivere un’esperienza originale a ritroso nel tempo. Un riflettore particolare verrà acceso su uno stile e un personaggio.

“Questa prima edizione vede infatti una notevole concentrazione di attività con passeggiate alla scoperta e riscoperta dell’Art Déco perché proprio nel 2019 ricorre il centenario dalla realizzazione dei primi manufatti Déco – spiega Speziali -. Vede inoltre al centro la figura e l’opera di Mario Mirko Vucetich, poliedrica figura di architetto e artista del ‘900. Un personaggio che, tra l’altro, ha portato il nome di Marostica nel mondo con la partita a scacchi con personaggi viventi che ideò, curò e realizzò nel 1955”.

I principali centri attorno ai quali si sviluppano percorsi di visita ed esperienze sono Torino, Bari, Catania, Firenze, Roma, ed altri i luoghi coinvolti in giro per l’Italia, tra cui la città di Grosseto. Nello specifico, Grosseto partecipa a questa iniziativa grazie a Confguide Confcommercio Grosseto, che ha organizzato due itinerari per scoprire la pregevole architettura novecentesca, dallo stile eclettico dei palazzi di Porciatti alla Basilica del Sacro Cuore, simbolo della rinascita cittadina nel dopoguerra.

Il primo itinerario, dal titolo “Da Piazza della Vasca alla Basilica del Sacro Cuore tra Neoclassicismo e Razionalismo”, si svolgerà sabato 30 novembre alle 15 con partenza da Piazza della Vasca. L’itinerario propone di analizzare, attraverso la visita di alcuni degli edifici più rappresentativi della città, l’evoluzione architettonica compresa tra gli anni ’20 e gli anni ’50. Da piazza Rosselli, una vera e propria antologia dell’architettura del ‘900, con interessanti edifici di gusto neoclassico, neobarocco, con il razionalismo del Palazzo delle Poste e il funzionalismo organico del Palazzo Cosimini  si proseguirà lungo via Roma dove si affaccia il Consorzio Agrario Provinciale, una delle migliori opere pubbliche del ventennio in Maremma. La passeggiata raggiungerà poi via Bruno Buozzi, asse viario di un area residenziale caratterizzata dalle belle piazze ottagonali e dagli eleganti “villini”, interessanti esempi di edilizia signorile del decennio 1920-30. Le guide della Confcommercio condurranno i visitatori, infine, alla Basilica del Sacro Cuore, la chiesa più importante della città dopo la Cattedrale e il simbolo della rinascita e della ricostruzione di Grosseto nel dopoguerra. “L’edificio, dalla facciata di chiaro stile razionalista, dialoga con il Palazzo della Civiltà del Lavoro dell’Eur mostrando un forte richiamo alle forme monumentali della Roma antica – spiegano dal sindacato Conguide -. Ricchi gli arredi decorativi tra cui spiccano le importanti le opere dello scultore grossetano Tolomeo Faccendi. La guida che curerà la visita è Anna Bardelli. Il costo è di 8 euro, con lo sconto di 2 euro ai soci Ascom Confcommercio Grosseto.
Prenotazione obbligatoria entro il 28 novembre al numero 349 611 6276 (anche via whatsapp).

Il secondo itinerario in programma si intitola “Grosseto ai tempi del Porciatti, tra Eclettismo e Liberty” e si svolgerà il 7 dicembre alle 15.
“La passeggiata storico-architettonica nel cuore della città, ruota intorno alla figura dell’architetto Lorenzo Porciatti – illustrano da Confguide – uno dei protagonisti della vita artistica e culturale di Grosseto ai primi del Novecento, prolifico urbanista e restauratore italiano, che rinnovò tanti edifici storici della nostra Maremma, ma permette anche di conoscere altri importanti architetti che aderirono al nuovo stile Liberty, soprattutto nell’edilizia civile privata. Dopo una breve introduzione dedicata allo sviluppo economico-sociale della città nel primo Novecento, ci soffermeremo ad osservare il Palazzo della Provincia, in stile neogotico, per poi raggiungere, sulla vicina via Ricasoli, la storica calzoleria Popolare, progettata nel 1921 da Ivaldo Reggiani, che ha mantenuto parte dell’arredo interno ed esterno; andremo poi alla scoperta degli edifici di primo Novecento che si affacciano sul corso, tra cui l’elegante palazzo del Genio Civile, esempio significativo di stile Liberty a Grosseto, con bei fregi in ceramica policroma, così come il Palazzo Tognetti dell’architetto Luciani, con le sue ricche decorazioni in stucco, il Palazzo del Monte dei Paschi dell’architetto Mariani, in stile neorinascimentale, fino al significativo Villino Pastorelli, altra importante opera del Porciatti, interamente in laterizio, con evidenti richiami al neogotico inglese, dai volumi articolati tra cui spicca la torretta con merlatura ghibellina. Del vicino villino Panichi, neorinascimentale, uno dei capolavori porciattiani, di cui oggi è perduta la splendida cancellata in ferro battuto, visiteremo anche l’elegante interno, per gentile concessione dei proprietari, per ammirare alcuni ambienti piuttosto ben conservati ed un pregevole affresco Art Nouveau”. La passeggiata si concluderà su via Mameli, su cui si affacciano altri eleganti villini in stile Liberty dell’ingegner Andreini. Farà da guida un’altra professionista: Elena Innocenti. Il costo per la partecipazione è di 8 euro. Anche in questo caso, è previsto uno sconto di 2 euro per i soci Ascom Confcommercio. Prenotazione obbligatoria entro il 5 dicembre al numero 3494745198 (anche via whatsapp).

A livello nazionale, una particolarità del programma è il tour “Luxury Real Estates”, con le visite alle ville e palazzi più belli d’Italia. Un’esperienza unica volta all’avventura del mondo immobiliare di lusso.

“Il fine dell’iniziativa è anche quello di avvicinare i giovani sensibilizzandoli alla grande bellezza, fuori dallo schermo di uno smartphone attraverso suggestivi percorsi in sella a una bicicletta – continua Speziali – Proprio il velocipede è stato oggetto del logo di questa grande manifestazione. Un ampio programma che tra arte e movimento riconduce a un passato intriso di storia”.

Il pubblico attraverso numerosi percorsi organizzati in sinergia con associazioni di categoria e istituzioni pubbliche potrà avere accesso a centinaia di residenze pubbliche e private in cui in diverse occasioni saranno i singoli proprietari a dare testimonianza diretta della storia della propria storia di famiglia e della villa trasmettendo un’emozione unica che ha segnato la nostra storia tutta italiana.

PROGRAMMA aggiornato con i tour disponibili: https://it.scribd.com/document/432783155/Brochure-Novecento-Rendez-Vous-2019

Per qualsiasi informazione: www.italialiberty.it | info@italialiberty.it | M. +(39) 320 0445798
Social:  #novecentorendezvous
Facebook: www.facebook.com/novecentorendezvous

Per Grosseto rivolgersi alla Confcommercio (tel 0564 470111) oppure alle guide Anna Bardelli 349 611 6276 – Elena Innocenti 349 4745198.
Facebook https://www.facebook.com/ConfGuideGrosseto/

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.