Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Giornata mondiale del diabete: tante iniziative anche a Grosseto

Più informazioni su

GROSSETO – In occasione della Giornata mondiale del Diabete 2019, l’Associazione Giovani diabetici, in collaborazione con l’ospedale di Grosseto, ha promosso una serie di iniziative di sensibilizzazione volte alla conoscenza del diabete mellito di tipo 1, malattia metabolica autoimmune che colpisce principalmente bambini e adolescenti.

Sulla base del RIDI, Registro Italiano del diabete mellito Insulino-dipendente, i casi di diabete mellito tipo 1 in età prescolare sono aumentati del 5% e del 3% nei ragazzi e adolescenti ogni anno. Nella Regione Toscana, si registra la presenza di 1 individuo con diabete tipo 1 ogni 1000 studenti con un incremento annuo del 3,6%.

L’Associazione vuole far luce sui sintomi al fine di contribuire ad una diagnosi precoce da parte dei sanitari su segnalazione dei genitori e altre figure di riferimento.
I sintomi tipici del diabete tipo 1 sono poliuria, polidipsia, polifagia  e dimagrimento.

La giornata mondiale del diabete 2019 sarà celebrata il 14 novembre presso la Scuola Primaria Andrea da Grosseto e nell’occasione sarà piantato un ulivo nel cortile dell’istituto circondati da mille bolle di sapone e canti tra i bambini. Per lo stesso giorno, il Comune di Grosseto ha offerto la propria partecipazione e vicinanza, illuminando di blu un palazzo istituzionale, colore da sempre associato alla patologia cronica.

Le iniziative proseguiranno il giorno 16 novembre, dalle ore 15.30 alle 19.30, presso il Centro Commerciale Aurelia Antica in cui sarà effettuato il controllo gratuito della glicemia a favore della cittadinanza da parte del personale sanitario dell’Ospedale Misericordia di Grosseto. Alle ore 17. 45 nel centro commerciale,  si svolgerà un flash mob promosso dall’AGD, in collaborazione con la scuola di danza Officina del movimento Arte danza.

La settimana si chiuderà con lo spettacolo teatrale “Non è vero…ma ci credo” della compagnia La Barcaccia di Grosseto, regia di Eduardo VOZZI, presso il Teatro dell’Addolorata in cui sarà sottolineato ancora l’importanza di una diagnosi precoce della malattia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.