Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Grosseto ricorda Cosimo I De’ Medici a 500 anni dalla nascita con visite guidate e un convegno

Più informazioni su

GROSSETO – La città di Grosseto rende omaggio a Cosimo I De’ Medici, primo Granduca di Toscana, nel cinquecentesimo anno dalla nascita. Un convegno in programma l’1 dicembre e una serie di visite guidate gratuite alla scoperta delle Mura medicee nell’ultima parte di novembre sono le iniziative pensate per ricordare la figura del primo Granduca di Toscana e per sottolineare uno dei suoi straordinari lasciti: le Mura medicee di Grosseto.

A lui infatti si deve l’opera di ricostruzione di quello che è diventato il maggiore monumento cittadino, sulle preesistenti mura medievali.
L’iniziativa, promossa dal Comune di Grosseto insieme all’Istituzione Le Mura e alla Pro Loco di Grosseto, si avvale della collaborazione delle
cooperative delle Guide turistiche locali e si inserisce nel programma di eventi denominato “Le Vie dei Medici” a cura di Italia nostra in
collaborazione con Anci, Unpli, Federazione europea itinerari storici culturali turistici e Toscana Promozione turistica-progetto editoriale.

Si tratta di un cartellone di appuntamenti, finalizzato alla scoperta e alla valorizzazione degli itinerari medicei nell’anno in cui ricorre il
cinquecentesimo dalla nascita di Cosimo I De’ Medici. L’obiettivo finale è quello di estendere la rete degli itinerari medicei su tutto il territorio regionale con sviluppi già avviati, anche su scala nazionale e internazionale.

L’omaggio grossetano al primo Granduca di Toscana prevede una giornata divulgativa e di confronto con esperti e addetti ai lavori, prevista per domenica 1 dicembre nelle Casette cinquecentesche del Cassero senese.

“Cogliamo con grande piacere la ricorrenza della nascita di Cosimo I De’ Medici per ospitare sulle Mura medicee un convegno che porterà spunti importanti nello studio e nella conoscenza. Non poteva esserci palcoscenico più adeguato per parlare di un personaggio così fortemente legato alla nostra città e al maggiore monumento cittadino – dice il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna -. Questa giornata di dibattito e confronto vuole quindi essere un omaggio a chi, in pieno ‘500, ha regalato a Grosseto un baluardo tanto prezioso per
la difesa, quanto capace di dare lustro al capoluogo e alla Maremma fino ai giorni nostri. Le “Formidabili fortezze medicee” è un viaggio nella storia e nella cultura di Grosseto e non solo. Un modo concreto per ricordare il valore inestimabile dell’ingegno dell’uomo e la sua identità radicata nel territorio”.

IL PROGRAMMA
ore 10 Saluti della autorità e dei relatori
ore 10.30 Presentazione del progetto Le vie dei Medici e potenziali sviluppi nazionali e internazionali
ore 11 Interventi di esperti sulle Fortezze medicee di cui fanno parte le Mura medicee di Grosseto
ore 12.30 esibizione della corale Puccini e del coro dei Madrigaliasti di Magliano
Pausa pranzo
ore 15 Visita guidata all’ex convento delle Clarisse, per la quale è necessaria la prenotazione all’Infopoint turistico in corso Carducci 5. (tel. 0564/488573, email: info@grossetoturimso.it)

Il convegno sarà preceduto da una serie di visite guidate gratuite rivolte in primis agli studenti delle scuole medie e superiori cittadine, ma anche a chi desidera approfondire la conoscenza delle Mura e della loro storia. Le visite sono in programma dal 18 al 29 novembre (esclusa domenica 24 novembre). Si tratta di percorsi con esperti alla scoperta dei baluardi difensivi di epoca medicea, del Cassero senese e della sua piazza d’armi.

“Il valore aggiunto di questa iniziativa sta sicuramente nel coinvolgimento delle scuole e dei giovani – spiega l’assessore alla Pubblica istruzione Chiara Veltroni -. Ogni occasione è valida per rendere i ragazzi partecipi della storia e della cultura cittadina. La storia dei Medici è un buon motivo per avvicinare gli studenti e le famiglie, così come i cittadini, al nostro patrimonio monumentale per eccellenza, scoprirlo e farlo scoprire anche nelle sue caratteristiche più particolari e in angoli per molti ancora sconosciuti”.

Saranno raccontate le principali trasformazioni del monumento, lette attraverso il cambiamento delle architetture e delle tecniche di difesa
della città. Si parlerà inoltre del cambiamento delle tecniche di guerra che ha portato alla nascita delle nuove fortezze di cui le Mura e il
baluardo Fortezza (Cassero) costituiscono uno dei maggiori esemplari. Il percorso parte dalla sede della Pro Loco in piazza del Popolo 3 per
procedere verso l’ex convento delle Clarisse e concludersi al baluardo Fortezza, dove si potranno visitare oltre alla piazza d’armi anche alcuni
locali interni al Cassero.

Le visite saranno gratuite per le scuole che aderiranno all’iniziativa e si svolgeranno nel seguente orario: inizio della prima visita 8.30 – 9,
inizio della seconda visita 10.30 – 11, fino a un massimo di 25/30 partecipanti per gruppo. La durata di ogni visita è di circa 2 ore.

Il progetto editoriale Le Vie dei Medici è visionabile a questo LINK.
Per altre info e per le prenotazioni: tel. 0564/488573 – 013 – 820; email: info@grossetoturismo.it, Info Point turistico in corso Carducci 5.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.