Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Istituto Falusi, Lega: «Ora il sindaco dovrà fare le nomine, altrimenti sarà perseguito dalla Corte dei Conti»

MASSA MARITTIMA – “La vicenda del rinnovo delle cariche amministrative dell’ Istituto Falusi sembra in dirittura finale, ma non senza polemiche. Il gruppo consiliare della Lega aveva fatto richiesta formale al difensore civico affinché si esprimesse in merito all’inspiegabile ritardo con cui il sindaco Marcello Giuntini procedeva nella nomina del nuovo presidente e il difensore civico, e ha risposto sollecitando il sindaco a procedere” a parlare Loredana Bussola e Daniele Brogi, consiglieri della Lega al Comune di Massa Marittima.

In mancanza di specifico riscontro, dovrà essere valutata la sussistenza dei presupposti per l’attivazione della procedura di sostituzione, con oneri a carico del Comune e con trasmissione degli atti alla Procura della Corte dei Conti per la verifica delle eventuali responsabilità” ha risposto il difensore civico Sandro Vannini.

“Siamo da una parte soddisfatti – commentano così, Bussola e Brogi, la risposta del difensore civico – perché adesso il sindaco dovrà procedere se non vuole essere perseguito dalla Corte dei Conti, ma dall’altra restiamo comunque amareggiati se pensiamo al tema di cui si parla, l’Istituto Falusi. Questo Istituto è sempre stato un fiore all’occhiello della nostra comunità, un presidio importantissimo del territorio che viene derubricato da Giuntini ad una mera casellina politica su cui piazzare qualcuno. Per noi, per la nostra mentalità e formazione personale prima ancora che politica, tutto questo è inaccettabile. Il Falusi merita più rispetto e considerazione a partire dalla sua presidenza, che dovrebbe essere affidata – ed usiamo questo termine, ‘affidata’, apposta, perché si affida qualcosa che consideriamo importante – ad una figura di alto profilo e competenza vista la sfida che dovrà affrontare. Invece assistiamo ad una lotteria quotidiana di possibili nomi, ad esclusione, che ci mortifica”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.