Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dominio dell’Atletica Costa d’Argento alla Corsa tra le vigne a Montelaterone

MONTELATERONE – Cresce a Montelaterone la Corsa tra le vigne. La seconda edizione della prova, 19esima tappa del circuito Uisp Corri nella Maremma, porta alla partenza 50 podisti che danno vita a una gara di qualità: sia Jacopo Boscarini tra gli uomini che Marika Di Benedetto tra le donne firmano i nuovi record del percorso.

Dominio dell’Atletica Costa d’Argento, che piazza cinque suoi portacolori sui sei disponibili nei podi. L’unico che spezza l’egemonia è il solito Roberto Ria, Gp Alpi Apuane, che stavolta indossa una maschera da gufo e che ingaggia un bellissimo duello con Cristian Fois. Alla fine, però, il capitano dell’Atletica Costa d’Argento ottiene una prestigiosa piazza d’onore dietro l’inarrivabile Boscarini. Cappotto argentarino, invece, nella gara femminile: Di Benedetto precede Angela Mazzoli e Silvana Benedetti, al primo podio stagionale dopo il secondo posto di un anno fa, proprio a Montelaterone. E’ stata una bella gara, quella amiatina, con un ottimo buffet finale e premiazioni di qualità: epilogo meritato per i corridori che hanno dovuto faticare e non poco nei sette chilometri del percorso, molto duri.

Corri tra le Vigne Marika

Quarti e quinti assoluti due amiatini doc come Massimiliano Taliani, badengo del Team Marathon Bike, e Andrea Bardi, di Castel del Piano, volto nuovo della giornata: mancava alle gare da una quindicina d’anni, ma prima se la cavava bene basti pensare che nel 1995 vinse una Salitredici davanti al grandissimo Joachim Nshimirimana. “Diciamo che preparavo due gare all’anno, quella e la Marcia del Capercio – ricorda Bardi – L’ambiente agonistico mi mancava, allenarsi e basta non è gratificante e la competizione ti dà qualcosa in più per cercare di migliorarti. Mi hanno coinvolto gli organizzatori e il mio amico Gino De Bernardi (ottimi corridore, organizzatore a Montelaterone, ndr). Oggi è andata bene e conto di essere presente ancora nel circuito per cercare di migliorare”.

“Sono partito tranquillo in discesa, poi in salita ho cercato di recuperare – aggiunge Taliani – è mancato qualcosa per il podio, ma i tre davanti sono veramente forti. Per me è stata una stagione dura, impegnativa, ho avuto tanti problemi fisici spero in un finale migliore. Questa è una gara che potrà crescere, è nel periodo giusto durante le feste delle castagne e potrà diventare importante per valorizzazione del territorio e per far crescere percorsi bellissimi poco valorizzati”. Nei dieci anche Marco Lippi, Team Marathon Bike, Gabriele Pasquini, Atletica Follonica, Marco Bulleri, Atletica Rivellino, Di Benedetto e il compagno Paolo Merlini, Cral Mps.

L’ottima organizzazione è stata dell’Asd Runner Team. “Spero che la nostra corsa possa crescere ancora – afferma il presidente Luigi De Bernardi – noi la volontà la mettiamo, non è un momento semplice per il podismo ma è importante avere passione. Abbiamo un bellissimo territorio e la crescita rispetto alla prima edizione mi rende soddisfatto”. Al fianco della società, oltre alla Uisp presente a Montelaterone con il presidente Sergio Perugini, il Comune di Arcidosso.

“Questa è unna bella manifestazione – dice l’assessore allo sport, Maurizio Bianchini – e dobbiamo dire grazie alla famiglia De Bernardi per il grande impegno, siamo onorati di avere Gino come atleta e Luigi come organizzatore. Devo dire che tutto il territorio ha risposto: dall’amministrazione comunale ai tanti sponsor che sono stati vicini al Runner Team”. “Abbiamo iniziato questo percorso – conclude l’assessore – e speriamo di valorizzarlo ancora di più e portare sempre più persone a conoscere il nostro bellissimo territorio. La strada, come dimostrano i migliaia di visitatori alla festa della castagna, è quella giusta”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.