Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Festa grande per il Centro sportivo del Grifone, Ceri: ”E’ un sogno che si realizza“ fotogallery

ROSELLE – Sarà la casa del Grosseto calcio, dei suoi tesserati e di tutti gli sportivi biancorossi. Il nuovo Centro sportivo dell’Us Grosseto a Roselle, progetto innovativo da 3 milioni di euro, eseguito dall’ingegnere Angelo Lupo e realizzato in poco più di un anno, rappresenta già il centro attrezzato più importante della Toscana insieme a quello dell’Empoli, di Monteboro. Un progetto alimentato con pannelli solari termici, con tre tipi di superfici: erba, erba sintetica e sabbia per il potenziamento, pensato e strutturato per essere in grado di accogliere anche persone disabili sia come spettatori che come atleti, con un’attenzione importante per la sicurezza, come nel caso delle docce con beccucci anti impiccagione, o per tutti i dettagli a partire dalle lenzuola e accessori vari griffati Us Grosseto 1912.

“Toccare con mano questo progetto – spiega Simone Ceri, vicepresidente dell’Us Grosseto – è un sogno che si realizza. Fino a qualche anno fa immaginarsi un Centro sportivo del genere dove far crescere e allentare i nostri ragazzi, dai primi calci fino alla Juniores, avendo a disposizione campi, palestra, poliambulatori, bar, pizzeria e foresteria sembrava una cosa da pazzi. Ma per una società piccola come la nostra puntare sui giovani è l’unica possibilità per creare futuro. Un grosso sacrificio, oggi, che speriamo porti frutti importanti domani. Vogliamo finalmente regalare a tutti i grossetani ciò che meritano: una vera e propria città del calcio, dove i bambini vengono seguiti nella crescita calcistica ma anche nell’educazione sportiva, con il sostegno scolastico, e per chi lo vorrà anche con un percorso di catechismo. I ragazzi avranno modo di socializzare con tutti gli altri gruppi delle varie categorie, di fare gruppo sotto gli stessi colori, mettendo in rete un percorso condiviso dallo staff, dalla dirigenza e dagli stessi atleti sia per la parte tecnica che per quella medica. Una famiglia, in pratica, una vera casa dell’Us Grosseto, per insegnare calcio facendo divertire bambini e ragazzi nel rispetto delle regole fino a portare molti di loro, un giorno, in prima squadra”.

Il Centro sportivo di Roselle, composto da 5 strutture più l’area esterna, si estende per circa due ettari e mezzo e comprende due campi regolamentari, uno di 101×60 (omologato per la Serie D) e un altro in sintetico di 91×46, con due tribune rispettivamente da 300 e da 100 posti. Entrambi i campi avranno barriere alte soltanto un metro e dieci. A breve saranno realizzati anche un campo polivalente coperto per il calcio a 5 e 2 campi-gabbie per l’allenamento nel 3 contro 3 dei bambini. Sia il campo a 11 in erba artificiale che quelli a 5 e a 3 saranno disponibili per essere affittati la sera agli sportivi che ne faranno richiesta. Le cinque strutture, invece, ospitano una foresteria con 14 posti letto, 5 poliambulatori, 1 palestra, 1 sala conferenze da 30 posti con vista sui campi da gioco, vari uffici per la dirigenza, bar, pizzeria e, naturalmente, servizi igienici, docce (con beccuccio anti impiccagione) e spogliatoi con armadietti biancorossi griffati Us Grosseto. L’acqua viene riscaldata grazie al sistema di pannelli solari.

“Oggi è un giorno di festa dai contorni straordinari. E’ la festa del calcio, in primis, ma anche la festa dello sport in generale. E la festa di una comunità – ha detto il sindaco di Grosseto, Antonfrancesco Vivarelli Colonna – e di un territorio che vogliamo custodire, far crescere e valorizzare. E la nascita di questo Centro sportivo in stretta sinergia con l’Unione sportiva Grosseto è motivo di grande orgoglio. Un onore aver partecipato alla realizzazione di un progetto che fino a poco tempo fa poteva sembrare solo un sogno. E’ questo un chiaro segnale di quanto pubblico e privato – se intenzionati da medesimi obiettivi per il bene del territorio – possano interagire e dare vita a grandi iniziative. Diamo spazio e nuovi spazi alla pratica sportiva, ma anche all’aggregazione e alla socializzazione. A una nuova straordinaria struttura per Roselle che – siamo certi – sarà da subito un punto di riferimento non solo per la città e la provincia, ma anche per molte altre realtà del centro Italia”.

“Questo centro sportivo – ha sottolineato Fabrizio Rossi, assessore allo Sport – è il sogno che si avvera. Da amministratore, ma ancora prima da tifoso del Grosseto calcio, questo momento ha un sapore davvero unico. Il Grifone potrà contare su un Centro sportivo di alto livello, funzionale a tutte le sue esigenze. Ma anche e se soprattutto un luogo per la crescita e la formazione nello sport, e non solo nello sport, di tanti bambini. Un punto di riferimento per tutta la comunità, grazie a impianti moderni e strutture funzionali, per il calcio e altri sport. Un centro che è già uno dei nostri maggiori fiori all’occhiello”.

All’interno degli impianti si alleneranno e giocheranno le partite di campionato sia i bambini della scuola calcio (Primi calci, Pulcini ed Esordienti), sia i ragazzi del settore giovanile (Giovanissimi, Allievi e Juniores). Oltre a utilizzare i due campi regolamentari avranno a disposizione anche il campo polivalente di calcio a 5, due gabbie per insegnare ai bambini il 3 contro 3 e i primi approcci calcistici, e una parte in sabbia per il potenziamento e la riabilitazione.

Oltre al programma calcistico il nuovo Centro potrà fornire, a chi lo richiederà, anche un sostegno concreto nel percorso scolastico dando assistenza nello studio. In più per tutti i bambini e ragazzi che cominceranno quest’anno ci sarà anche la possibilità di fare un corso di catechismo: un percorso, quest’ultimo, sviluppato con l’aiuto e il sostegno del Vescono di Grosseto monsignor Rodolfo Cetoloni.

Ma il Centro di Roselle sarà anche un punto di riferimento per i tornei e le manifestazioni sportive, anche amatoriali, come ad esempio il Gazzetta Football League: il più grande torneo di calcio a 7 e calcio a 5 italiano, organizzato da La Gazzetta dello sport in collaborazione con la Lega nazionale calcio amatoriale. Un torneo a cui possono iscriversi tutti i calciatori amatoriali della provincia di Grosseto, fino a quelli militanti in Eccellenza, e giocare sui nuovi terreni del Centro sportivo di Roselle la fase provinciale del torneo. Per informazioni scrivere a gazzettafl@usgrosseto1912.com.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.