Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Piano del verde: 46 mila euro per abbattere palme malate e alberi secchi e piantare 160 nuove piante

GROSSETO – Saranno 160 le nuove piante che saranno messe a dimora nei prossimi giorni: un primo intervento, di quasi 24mila euro, prevede lo sradicamento di 60 ceppaie delle altrettante palme abbattute a seguito dell’attacco del punteruolo rosso e il reimpianto di nuovi esemplari di palme resistenti all’insetto. Un secondo intervento interesserà, poi, lo sradicamento di 100 ceppaie di alberi abbattuti negli ultimi tempi, l’abbattimento di 30 piante secche ma ancora in piedi e il reimpianto di 130 nuove alberature, per un importo complessivo dei lavori di 46mila euro.

La prossima settimana verranno, infine, sostituite le piante in via Telamonio, messe a dimora dalle ditte che eseguivano i lavori di ripristino del mano stradale: saranno sostituite dalle ditte stesse ma è stato necessario attendere la stagione migliore per procedere coi lavori.

Nel frattempo sono stati consegnati i lavori per il reimpianto di 150 pini nella pineta di Principina e Marina, per un importo complessivo dei lavori di 15mila euro.

“La gestione del verde pubblico a Grosseto – commentano Antonfrancesco Vivarelli Colonna, sindaco di Grosseto, e Riccardo Megale, assessore ai Lavori pubblici – sconta, purtroppo, un ritardo decennale: un settore importantissimo per la nostra città, che conta oltre 20mila alberi, dove non è mai stata compiuta una efficace pianificazione degli interventi. La nostra Amministrazione ha invece recentemente varato il Piano di gestione del verde che, oltre a censire il patrimonio cittadino, conterrà forme di monitoraggio e azioni per abbattere il livello di rischio. Andrà oltre la mera sostituzione delle alberature e porterà ad un incremento complessivo del verde urbano”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.