Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Convocazione unica: terminata l’assegnazione delle supplenze. «Un successo la nuova procedura»

Più informazioni su

GROSSETO – Oggi, sabato 21 settembre, si concludono le convocazioni uniche per l’assegnazione delle supplenze dalle graduatorie d’Istituto. In questa ultima giornata sono convocati gli iscritti alle liste per il personale ATA, per circa 110 posti da coprire.

Le assegnazioni sono iniziate lunedì 16 settembre e per la prima volta si sono svolte con la procedura della convocazione unica, ovvero sono stati chiamati in plenaria tutti gli aventi diritto alle supplenze, quindi gli iscritti in I, II e III fascia (per quest’ultima fino a 33 punti), suddivisi per materie, per tipologia di scuola e per punteggio.Tutti gli attori coinvolti, dirigenti, precari e sindacati, sono rimasti molto soddisfatti. Le assegnazioni si sono svolte regolarmente e in una settimana sono state assegnate più dell’85% dei posti disponibili, con una procedura che in effetti ha messo in condizione i precari di poter scegliere serenamente la soluzione che preferivano tra le varie possibilità a loro disposizione. Al tempo stesso, questa procedura ha agevolato il lavoro delle scuole, che in poco più di una settimana chiudono il processo di reclutamento e si trovano con tutto l’organico a regime fin dall’inizio dell’anno scolastico.

“La convocazione unica è un successo per tutto il mondo della scuola del nostro territorio – spiega Cristoforo Russo, segretario della Flc Cgil -, considerato che negli anni precedenti le scuole si trovavano con l’organico completo a novembre e che quel lungo periodo di assegnazione pesava sulle spalle dei precari in attesa di un lavoro. Un bel risultato che è stato possibile grazie ad un lavoro di squadra tra sindacati e dirigenti. Questo primo anno ci è servito per capire dove migliorare la procedura. Infine voglio ringraziare i collaboratori del Polo Universitario per il supporto che ci hanno dato in questi giorni di convocazioni”.

Eccola situazione dei posti assegnati e delle supplenze residue.

– Infanzia e primaria: assegnate 182 cattedre sulle 207 totali, rimangono 25 supplenze su posto comune (per queste tipologie di scuole non ci sono le classi di insegnamento separate).

– Secondaria di primo grado: assegnate 185 cattedre sulle 226 totali, residue 41 cattedre, di cui 12 per la classe d’insegnamento di italiano, storia e geografia e 12 per il sostegno.

– Secondaria di secondo grado: assegnate 302 cattedre sulle 348 totali, ne rimangono da assegnare 46.

Le supplenze rimaste vacanti dopo la convocazione unica saranno comunicate con il vecchio sistema, quindi ogni singolo Istituto invierà la disponibilità via mail a coloro che sono in graduatoria ma che non sono stati chiamati in plenaria perchè hanno un punteggio più basso di 33.

“Per noi precari la nuova procedura è stata una conquista, che ci assicura trasparenza e consapevolezza nella scelta – dichiara Valerio Entani, rappresentante dei precari della Flc -. Ad esempio ci sono stati miei colleghi che hanno potuto scegliere la stessa classe dell’anno scorso, chi non ha preso una cattedra completa però ha scelto la materia che vuole insegnare e chi è riuscito ad avvicinarsi a casa”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.