Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

55mila euro per il Premio Persefone, Fdi: «Sono troppi »

FOLLONICA – »Cinquantacinque mila  euro ecco quanto è costato il premio Persefone al Comune di Follonica, da sommarsi alle altre ingenti somme corrisposte alla Non c’è problema S.r.l da parte del palazzo comunalevper organizzare il Follonica Summer Festival: 90.000 euro più iva. Con delibera  di giunta n° 197 l’Amministrazione capitanata da Benini  votava a favore di questa spesa, esaltati ( lo si può leggere dagli atti) dalla  visibilità di carattere nazionale che avrebbe ricevuto la città poiché tale premio sarebbe poi stato mandato in onda su Rete 4.
Ebbene l’evento è andato in onda quasi alle una di notte, e la pagina del Comune di Follonica ha pubblicizzato l’evento solo alle 23 di sera, a meno di due ore dalla messa in onda, come se neanche l’assessore e gli organi competenti avessero saputo fino all’ultimo che tale evento sarebbe andato in tv proprio in questa giornata. Classico esempio di operosità e capacità amministrativa di sinistra». Così si legge nella nota di Fratelli d’Italia.

«Come Fratelli d’Italia ci domandiamo se era veramente necessario sborsare dalle casse rimpinguate dai contribuenti tale cifra per poi ricevere una messa in onda alle una di notte a fine settembre , quando ormai la maggioranza degli italiani è sicuramente a letto e non davanti alla televisione e la ricaduta benefica del Premio Persefone per Follonica è sicuramente molto efffimera».

«Inoltre ci pare questa spesa il classico esempio di soldi buttati da parte della pubblica amministrazione. Soldi che tutti i follonichesi hanno sudato con il proprio lavoro e versato nelle casse comunali con balzelli che ogni anno aumentano, soldi per cui il Comune e Benini dovrebbe aver una oculatezza maggiore poiché a nessuno crediamo piaccia sapere che i soldi versati alla Amministrazione pubblica vengano buttati in qualcosa di inutile».

«Perché questo è stato dal punto di vista mediatico il Premio Persefone, qualcosa che nulla ha portato alla cittadinanza, nemmeno quella visibilità che la giunta si aspettava di ricevere dopo aver pagato l’esoso obolo di cinquantacinquemila euro. Questa è stata la scoperta che la nostra commissione ombra, varate poche mesi fa con la presentazione del riassetto del circolo, ha reso pubblica nella serata di ieri. Segno che tale modo di lavorare e far politica funziona. Grazie dunque alla commissione e a tutti gli appartenenti ad essa per aver reso Fratelli d’Italia la prima forza politica ad accorgersi degli sprechi della Benini&co. A dimostrazione di come il partito sia veramente il cane da guardia dei cittadini».

«Come Fratelli d’Italia condanniamo fermamente tale scialacquio di soldi dei contribuenti, e  questo nostro comunicato è l’esempio di come la politica di centrodestra sia diversa, da quella socialista e statalista di una sinistra che spende soldi che non ha mai sudato per avere».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.